Nikolic rinuncia alla candidatura e rinsalda i rapporti con Vucic

Il Presidente Tomislav Nikolic non cercherà la rielezione: la decisione è stata presa dopo l’incontro avuto domenica pomeriggio con Aleksandar Vucic.

In una dichiarazione diffusa dal tabloid di Belgrado Kurir, Nikolic ha dichiarato: “Abbiamo deciso di continuare a guidare lo stato insieme. Parleremo delle cariche dopo la vittoria delle elezioni. Continueremo a risollevare la Serbia. Alexander sarà il candidato alla presidenza”, ha dichiarato Nikolic.

Nella dichiarazione sul sito web del governo serbo, dal titolo, “L’unità della leadership dello Stato nella risoluzione di questioni chiave”, pubblicato successivamente alla riunione lunedì, si legge:

“Il Presidente serbo Tomislav Nikolic e il Primo Ministro Aleksandar Vucic hanno parlato oggi della situazione politica e della sicurezza nel paese e nella regione.

Secondo una dichiarazione congiunta, il Presidente e il Primo Ministro sono pienamente d’accordo che la Serbia si trova ad affrontare serie sfide, che richiedono una risposta comune e globale da parte della leadership dello Stato.

L’unità di tutti i funzionari statali nella risoluzione dei problemi regionali ed evitare una crisi su scala più ampia sono compiti prioritari sia il Presidente Nikolic che per il Primo Ministro Vucic.

Il Presidente e il Primo ministro hanno concordato le misure e le azioni riguardanti sia una causa per genocidio della Bosnia-Erzegovina contro la Serbia, sia la difesa degli interessi nazionali vitali della Serbia nel caso della proposta di adesione del Kosovo all’UNESCO e al Consiglio d’Europa. Si è deciso di coordinarsi quotidianamente su questi temi fondamentali per la Serbia.

Il Presidente Nikolic e il Primo Ministro Vucic hanno anche parlato delle prossime elezioni presidenziali in Serbia.

I due funzionari reputano la collaborazione che hanno avuto fino ad oggi importante e di successo per la Serbia e hanno deciso di lavorare a stretto contatto, in futuro, si legge in una dichiarazione congiunta del Primo Ministro Aleksandar Vucic e del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic”.

All’inizio della giornata, B92 aveva appreso ufficiosamente, da ambienti vicini all’ex leader del partito SNS, che molto probabilmente l’attuale Presidente in carica non si sarebbe candidato alle prossime elezioni presidenziali. B92 aveva anche anticipato che questa decisione sarebbe stata confermata nel corso della giornata, a seguito di un incontro tra Nikolic e l’attuale leader del SNS e Primo Ministro Aleksandar Vucic.

In precedenza, B92 aveva reso noto, in base a fonti vicine a Nikolic, che il suo incontro con Vucic era previsto nel corso della giornata di domenica, e che c’erano stati contatti tra i due nei giorni precedenti, in un “tono di riconciliazione”.

Sabato Nikolic aveva riferito a Kurir di essere ancora in attesa di fare un accordo con Vucic, mentre il Primo Ministro aveva dichiarato che avrebbe parlato con Nikolic “in qualsiasi momento, e su qualsiasi argomento”, aggiungendo che “La politica non è commercio. Io non sono un commerciante e non voglio prendere parte ad uno spettacolo multimediale”.

Fonti del suo gabinetto avevano inoltre confutato le informazioni diffuse dalle agenzie stampa circa un colloquio telefonico che i due avrebbero avuto prima della riunione del consiglio di amministrazione principale del SNS venerdì, durante il quale è stata confermata la nomina presidenziale di Vucic.

(b92, 20.02.2017)

http://www.b92.net/eng/news/politics.php?yyyy=2017&mm=02&dd=20&nav_id=100558

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top