Niente più timbri per le entità commerciali e via libera a donazioni via Paypal

Il Governo serbo ha adottato oggi in una sessione sull’attuazione della riforma, che abolisce l’obbligo di utilizzare i timbri per le entità commerciali.

Questa decisione è in linea con il programma di modernizzazione del governo, che influenzerà l’ulteriore miglioramento della posizione della Serbia nella classifica della Banca Mondiale riguardo le condizioni economiche.

Durante la sessione iil governo ha adottato una decisione con la quale le autorità dell’amministrazione statale sono tenute a preparare emendamenti e integrazioni a regolamenti e atti che dovranno eliminare l’applicazione obbligatoria dei timbri negli affari delle entità commerciali. “Gli organi dell’amministrazione statale, le organizzazioni con autorizzazioni pubbliche e le società pubbliche fondate dalla Serbia hanno ricevuto l’ordine di modificare i loro atti e i moduli interni che prevedono l’uso obbligatorio del sigillo negli affari entro 30 giorni ” , ha annunciato l’ufficio di cooperazione dei media del Governo.

Il Governo ha anche adottato una proposta che consentirà ai cittadini della Serbia l’acquisto di prodotti digitali in valuta estera, che è definito dalla Proposta di legge sugli emendamenti alla legge sulle operazioni in valuta estera. “Con questo cambiamento, i cittadini serbi non dovranno più fondare società all’estero, ma il loro business digitale potrà essere guidato dalla Serbia per i clienti di tutto il mondo e con un prezzo di cambio per tutti”, si legge nella nota.

Le modifiche alla legge consentono il flusso di donazioni dall’estero tramite servizi di moneta elettronica straniera, come PayPal.

(https://www.blic.rs/vesti/ekonomija/ukida-se-upotreba-pecata-za-poslovne-subjekte/8nc6sfx )

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top