Nezavisnost: “Pochi lavoratori della Fiat vogliono andare a lavorare in Slovacchia”

“Meno di 20 lavoratori della Fiat di Kragujevac hanno firmato il contratto per un anno di lavoro in Slovacchia nelle ultime due settimane”, ha detto il presidente del sindacato “Nezavisnost” della fabbrica, Zoran Stanic.

“La risposta dei lavoratori all’offerta di lavorare nella fabbrica di automobili di Trnava, in Slovacchia, è ancora molto al di sotto delle aspettative della direzione, nonostante la persuasione quotidiana ad accettare l’offerta”, ha detto Stanic all’agenzia di stampa “Fonet”. La direzione chiede inoltre ai lavoratori di dichiarare per iscritto perché non accettano l’offerta.

La “Fiat Chrysler Automobiles” ha informato gli operai che possono presentare domanda di lavoro presso lo stabilimento della “Stellantis” in Slovacchia, il quale produce veicoli Peugeot 208 e Citroen C3 Picasso.

Secondo Stanic, le ragioni principali del poco entusiasmo sono lo stipendio mensile poco attraente e le altre condizioni.

“Ai lavoratori di Kragujevac è stato offerto uno stipendio di circa 850 euro, col quale devono però pagarsi vitto e alloggio, quindi un massimo di 400 euro al mese in tasca, che è poco più di un mese di ferie retribuite qui”, ha detto Stanic.

Lo stesso ha spiegato che lavorare in Slovacchia a queste condizioni significherebbe che un lavoratore, oltre a un appartamento a Kragujevac, dovrebbe anche pagarsi un appartamento in Slovacchia, nutrire la sua famiglia a Kragujevac e mangiare lui in Slovacchia, il che moltiplica le sue spese.

“È chiaro a tutti che tali condizioni sono inaccettabili, così come la spiegazione che ci vanno per formarsi su impianti più moderni”, ha concluso Stanic.

Sindikat: Manje od 20 radnika Fijata prihvatilo rad u Slovačkoj

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top