Nessuna nuova misura restrittiva né introduzione dei CovidPass in Serbia

La Premier della Serbia, Ana Brnabić, ha dichiarato ieri che, nonostante le richieste dell’Unità di crisi, non saranno introdotte misure più restrittive volte a fermare la crescita del numero di persone contagiate dal coronavirus, perché ciò prolungherebbe solo l’agonia e fermerebbe la campagna di vaccinazione.

“La parte medica dell’Unità di crisi aveva chiesto di introdurre almeno 10 giorni di misure che vietassero assembramenti pubblici per di più di 5 persone, riducendo l’orario di lavoro alle 17:00 per tutte le attività, ad eccezione di alimentari, carburante e farmacie nonché servizi medici e artigianali, e se questo avesse portato a una riduzione del numero dei contagiati, allora di utilizzare i CovidPass”, ha detto la Brnabic.

La stessa ha sottolineato che crede che l’introduzione di misure più severe porterebbe a una riduzione più rapida del numero di persone infette, ma la cosa porterebbe anche all’interruzione dell’immunizzazione di massa. “Abbiamo la soluzione, ed è il vaccino, l’unico modo per ottenere l’immunità collettiva e porre fine alla pandemia”, ha detto, sottolineando che le misure in vigore rimangono e cioè indossare le mascherine in ambienti interni ed esterni, dove non sia possibile mantenere le distanze.

“Anche se introducessimo i CovidPass, non saremmo in grado di controllarli. Forse li presenteremo ad un certo punto”, ha detto, aggiungendo che sa cosa accadrà se li presentassero, perché sa come reagiscono le persone. “Se li introduciamo, non saremo in grado di controllarli. A New York si possono acquistare per 100 dollari”.

La Premier ha continuato dicendo che la situazione in Serbia è un po’ migliorata rispetto ai giorni scorsi, anche se i numeri sono ancora molto alti e ha ribadito che l’immunizzazione di massa della popolazione è la cosa più importante e che si dovrebbe raggiungere l’80% di popolazione vaccinata, con la vaccinazione obbligatoria degli operatori sanitari e dei servizi pubblici che lavorano a contatto con i cittadini.

http://www.rtv.rs/sr_lat/koronavirus/krizni-stab-odustao-od-uvodjenja-strozijih-mera;-brnabic-kaze-da-ne-bi-mogli-da-iskontrolisemo-kovid-propusnice_1277351.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top