Nessun problema con il green pass serbo

Alcuni turisti serbi in Grecia hanno avuto dei problemi nella lettura dei codici QR sul green pass; dalla Serbia fanno sapere però che i certificati non presentano carenze tecniche, ma il problema è sorto nell’uso dell’applicazione europea che non può nemmeno leggere i codici dei Paesi membri dell’Unione.

Dopo che alcuni cittadini serbi che si trovavano in Grecia si sono lamentati con i media nazionali di aver avuto problemi a far leggere il proprio codice QR sul certificato verde digitale, e alcuni non hanno potuto imbarcarsi sui traghetti perché la polizia non poteva, come sostengono, caricare il codice, l’eUprava afferma che non c’è nessun problema tecnico con la lettura del codice e che il problema è nei dispositivi predisposti dall’Unione Europea.

“Il problema è sorto nell’UE quando è stata creata l’applicazione per la lettura dei codici QR degli Stati membri dell’UE. Non tutti i membri hanno ancora standardizzato quel codice, ed era molto probabile che ci fossero problemi di comunicazione”, afferma Dragana Bečić di E-Uprava, aggiungendo che la Serbia con la Grecia ha firmato un accordo bilaterale sul riconoscimento reciproco dei certificati. I greci hanno istruzioni chiare su come leggere il codice QR del green pass serbo, con un telefono con fotocamera o un tablet, aggiungono.

E-uprava: Ne postoji problem sa srpskim QR kodovima, već sa EU aplikacijom

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... codici QR, Grecia, green pass
Seničić: “Non c’è il rischio di chiusura dei confini per la stagione estiva”

tariffe
Abolito il roaming nella regione, ma attenzione ai servizi di internet

Chiudi