Nella zona industriale di Kovin apre una nuova fabbrica del valore di 15 milioni di euro

Il comune di Kovin dovrebbe ricevere un nuovo impianto industriale, del valore di circa 15 milioni di euro, entro la fine di quest’anno. La nuova fabbrica avrà circa 300 dipendenti, di cui la metà sarà personale altamente istruito, e si occuperà della finitura delle lamiere d’acciaio.

Tra il Comune di Kovin e l’investitore bulgaro Petar Zahariev è stato firmato un contratto di vendita di otto ettari di terreno comunale nella zona industriale su cui sarà costruita la fabbrica per la finitura delle lamiere d’acciaio.

Petar Zahariev è il proprietario della società “Minima comodities” con sede a Belgrado, ed egli ha scelto di costruire la sua fabbrica a Kovin per le condizioni favorevoli per gli investitori, per la vicinanza con l’acciaieria di Smederevo e la posizione sul Danubio come via di trasporto.

“La fabbrica sarà costruita in due fasi. La prima fase sarà completata entro la fine di quest’anno e avrà una capacità di 400.000 tonnellate all’anno e consisterà in due linee per il taglio delle lamiere d’acciaio laminate a caldo e una per le lamiere a freddo. Nella seconda fase verranno realizzate due linee per lamiere zincate e una per fogli verniciati con una capacità totale di 380.000 tonnellate all’anno. La seconda fase sarà completata entro la fine del 2020”, afferma Petar Zahariev.

Nella zona industriale di Kovin sono stati venduti otto ettari di terreno comunale per circa 380.000 euro.

http://www.rtv.rs/sr_lat/ekonomija/aktuelno/u-kovinu-novi-industrijski-pogon-vredan-15-miliona-evra_982221.html?fbclid=IwAR3OZLykpTH3WqC0ySTS5V9lMBaIsKqv1JYvl4htvi1Fas_UtghVnnmNSbA

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Fabbrica, Kovin
La società cinese-danese Heltker-Europe costruisce il suo terzo impianto a Ruma

La francese Badotextile apre una fabbrica a Topola

Close