Nel 2021, la società cinese “Zijin” e la “HBIS” sono stati i maggiori esportatori in Serbia

Il valore delle esportazioni dei 15 maggiori esportatori in Serbia nel 2021 è stato di 5,5 miliardi di euro; i maggiori esportatori sono la ferriera del gruppo “HBIS” di Smederevo, le cui esportazioni sono state di 752,7 milioni di euro, e la “Zijin Bor Copper” con esportazioni di 750,3 milioni di euro, ha annunciato il Ministero delle Finanze.

Al terzo posto c’è l’industria petrolifera serba (NIS) con esportazioni di 481,9 milioni di euro e al quarto posto la “Tiger Tyres” di Pirot, le cui esportazioni sono state pari a 430,3 milioni di euro. L’industria mineraria di Brestovac, proprietaria della miniera di Cukaru Peka vicino a Bor, è al 5° posto, con un export di 392 milioni di euro. Seguono la “Henkel Serbia” con export di 369,9 milioni di euro, la “Leoni” di Prokuplje con export di 349,5 milioni di euro, la “Yura” di Raca con 301,4 milioni di euro, la “FCA Serbia” con 285,5 milioni di euro, e la “Grundfos” di Indjija con 238,1 milioni di euro.

Tra i maggiori esportatori ci sono anche la “Robert Bosch” con 236,7 milioni di euro, “Petrohemija” le cui esportazioni sono state di 235 milioni di euro, “Hemofarm” di Vrsac con 219,6 milioni di euro, “ZF Srbija” di Pancevo con 215,6 milioni di euro e la “Philip Morris” di Nis con 206,4 milioni.

https://www.danas.rs/vesti/ekonomija/kineske-kompanije-zidjin-i-hbis-u-2021-bile-najveci-izvoznici-u-srbiji/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top