Nel 2019 stanziati 220 miliardi di dinari per investimenti di capitale – Più lavoro per il settore dell’edilizia

Il ministro delle Finanze di Serbia, Sinisa Mali, ha affermato che gli investimenti nelle infrastrutture stradali e ferroviarie derivano da politiche economiche responsabili, la cui base è il consolidamento finanziario e la politica di crescita.

Mali ha detto per TV Prva che tali investimenti contribuiscono ad un PIL più elevato, il che per i cittadini significa un tenore di vita più alto, riporta la dichiarazione del Ministero. Il ministro ha detto che il Corridoio 10 è estremamente importante, perché rappresentare l’inizio di un futuro bellissimo ed è la base per nuovi investimenti ancora più importanti.

“Il Corridoio 10 è molto importante e segnerà l’inizio di un futuro più luminoso per il Sud del paese, in quanto ora potremmmo cercare più investitori e vedremo i giovani rimanere e costruire il loro futuro nel sud della Serbia. Quest’anno, nel bilancio sono previsti 220 miliardi di RSD per investimenti di capitale e stiamo discutendo con il Fondo Monetario Internazionale (FMI) su ome aumentare ulteriormente i nostri investimenti, poiché questo ritorna due volte nel nostro PIL”, ha detto il ministro delle Finanze.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Mali ha anche fatto riferimento alla partecipazione dell’industria edilizia serba nella costruzione di autostrade e altri investimenti di capitale in Serbia.

“L’industria edile serba impiega moltissime persone. I nostri lavoratori hanno completato il Corridoio 10. Inoltre, essi lavorano anche sul progetto Belgrade Waterfront. E’ proprio attraverso l’impegno dell’industria edile che l’intera industria lavora e contribuisce alla crescita del PIL. Anche le società cinesi assumono subappaltatori di società serbe”, ha detto Mali.

Il ministro ha annunciato che entro la fine di agosto sarà aperta la parte orientale del Corridoio 10, in direzione verso la Bulgaria, poi l’autostrada da Obrenovac a Cacak, e verso la fine dell’anno da Surcin a Obrenovac.

Mali ha detto che la crescita economica dello scorso anno è stata del 4,3%, che è stato uno dei più alti tassi di crescita in Europa. Come ha sottolineato Mali, l’Eurostat ha fornito una panoramica dei tassi di crescita in Europa per il 2018, dove è stato riconosciuto il successo del paese e la Serbia si trova tra i primi dieci paesi in Europa.

“La Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale stimano che, entro il 2023, la Serbia sarà l’economia dominante nella regione e prevedono un tasso di crescita del 4%. Le stime della Banca Mondiale sono addirittura del 7%”, ha detto Mali.

Il ministro ha ricordato che nei primi quattro mesi è stato raggiunto un avanzo di bilancio di 5 miliardi di dinari, il che significa che ci saranno più soldi per gli stipendi e per le pensioni, perché vi è l’intenzione di migliorare la qualità di vita in Serbia.

Photo Credits:”Foto: wellphoto/shutterstock.com”

https://www.ekapija.com/news/2508092/u-2019-za-kapitalne-investicije-izdvojeno-220-milijardi-dinara-vise-posla-i?fbclid=IwAR1yu9txt-zPdwf1gNYnjH-17z6nqYN3c75qqTHROZEEmsRS3_KwZvb_P4w

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top