Nei prossimi giorni la composizione del nuovo Governo

Questa settimana la Serbia dovrebbe avere il nuovo governo, mentre mercoledì inizierà la discussione dei suoi componenti nel Parlamento.

Il premier incaricato Aleksandar Vucic ha concluso la redazione delle linee programmatiche ed ha scelto la squadra che dovrebbe gestire il paese nei prossimi quattro anni. Si aspetta anche la riunione del Consiglio direttivo del Partito del Progresso (SNS) affinché Vucic ottenga il sostegno dei suoi compagni di partito per implementare i suoi piani.

Se la seduta del Consiglio del SNS si terrà, il premier incaricato potrà iniziare la presentazione del suo programma già mercoledì. “Tuttavia, questo è uno scenario ottimistico. Se la discussione dopo la presentazione delle linee programmatiche si prolungasse, il giuramento del primo ministro potrebbe avvenire sabato o qualche giorno dopo”, dice l’interlocutore del quotidiano “Blic” spiegando che venerdì non sarà lavorativo per l’anniversario dell’operazione “Oluja”.

Vucic nasconde ancora i nomi dei futuri ministri, ma la maggior parte di essi è già conosciuta. 

Tra i primi che hanno avuto la conferma del ruolo attuale ruolo nel governo vi sono la Ministra delle Costruzioni Zorana Mihajlovic, il Ministro della Giustizia Nikola Selakovic e il Ministro degli Interni Nebojsa Stefanovic. Inoltre, sono sicuri anche il ministro delle finanze Dusan Vujovic e il ministro di lavoro Aleksandar Vulin. Dopo che aveva rifiutato la candidatura del Presidente del Comitato Olimpico, Vanja Udovic continuerà a gestire il Ministero dello Sport Snezana Bogosavljevic-Boskovic sarà sostituita da Branislav Nedimovic al Ministero dell’Agricultura. Non è dato conoscere ancora però il nome di coloi o colei che sostituirà come ministro dell’istruzione Srdjan Verbic, come ministro dell’amministrazione pubblica Kori Udovicki e come Ministro della Cultura Ivan Tasovac.

Non si sa ancora neacnhe se Zlatibor Loncar rimarrà nel ruolo di ministro della salute, però è certo che Velimir Ilic lascerà il governo. Zeljko Sertic è il candidato più serio al posto di nuovo direttore dell’EPS, mentre Ivica Dacic, ministro degli esteri e Aleksandar Antic, ministro dell’energia, dovrebbero mantenere le loro posizioni nel governo.

Il presidente del Partito socialista (SPS) non ha voluto rivelare ai giornalisti di che cosa ha parlato con Vucic durante il weekend: “Non abbiamo parlato dei dicasteri, però sicuramente non ve lo direi”, ha affermato il leader dei socialisti.

(Blic, 01.08.2016  )

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Aleksandar Antic, Aleksandar Vucic, Aleksandar Vulin, Ivica Dacic, Nebojsa Stefanovic, Nikola Selakovic, Vanja Udovicic
Golubac: inaugurate infrastrutture per la rivitalizzazione della regione

Vulin a Subotica: assistenza ai rifugiati, ma opposizione al traffico illegale

Chiudi