Nei primi due mesi del 2022 la Serbia ha aumentato le esportazioni del 26,8% e le importazioni del 51,7%

Le esportazioni di merci dalla Serbia nei primi due mesi di quest’anno sono state pari a 3,7 miliardi di euro, il 26,8% in più rispetto allo stesso periodo del 2021, mentre le importazioni sono aumentate del 51,7%, a circa 5,5 miliardi di euro, ha annunciato l’Ufficio di statistica della Repubblica (RZS).

Il commercio estero totale della Serbia in due mesi è stato di 9,2 miliardi di euro, il 41,1% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, il disavanzo è aumentato del 154,6% a 1,7 miliardi di euro.

La copertura delle importazioni attraverso le esportazioni è stata del 68,5% ed è risultata inferiore alla copertura dello stesso periodo dell’anno scorso, quando era pari all’81,3%. Il commercio estero è stato maggiore con i Paesi con i quali la Serbia ha firmato accordi di libero scambio e quello con gli Stati membri dell’UE ha rappresentato il 61,5% del commercio totale.

Il secondo partner più importante della Serbia sono i Paesi “CEFTA”, con i quali ha avuto un surplus commerciale di 322,6 milioni di euro, derivante principalmente dalle esportazioni di petrolio e prodotti petroliferi, ferro e acciaio, prodotti agricoli (cereali e prodotti a base di cereali), elettricità, macchine e apparati elettrici. Le esportazioni della Serbia verso questi mercati sono state pari a 535,1 milioni di euro e le importazioni pari a 212,5 milioni di euro, mentre la copertura delle importazioni attraverso le esportazioni è stata del 251,8%.

https://www.ekapija.com/news/3643307/srbija-u-prva-dva-meseca-ove-godine-povecala-izvoz-za-268-a

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top