Necessario un nuovo accordo sul commercio tra Serbia e Regno Unito entro la fine dell’anno

Entro la fine di quest’anno, la Serbia, così come l’Unione Europea, dovranno definire le future modalità commerciali con il Regno Unito che ha ufficialmente lasciato l’UE il 31 gennaio, riferiscono a “Tanjug” dalla Camera di commercio serba.

I rappresentanti dei Ministeri competenti sono in trattative con i funzionari del Regno Unito e il risultato di tali colloqui è previsto entro la fine di quest’anno.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

“Dovremmo firmare, durante quest’anno o il prossimo, un quadro giuridico che stabilisca e definisca chiaramente le regole per la cooperazione. Questo quadro giuridico dipenderà dal modo in cui l’UE negozierà i dettagli tecnici per le future relazioni commerciali ed economiche dell’UE con il Regno Unito”, afferma il consigliere del presidente della Camera di commercio serba, Mihajlo Vesovic.

La Serbia ora ha un accordo di libero scambio con l’UE attraverso l’accordo di stabilizzazione e associazione (ASA).

Entro la fine del 2020 la Gran Bretagna dovrebbe applicare le aliquote tariffarie che erano in vigore durante la sua appartenenza all’UE, ma l’economia si è chiesta cosa accadrà dopo tale termine, e se il Paese anglosassone concluderà nuovi accordi di libero scambio con singoli Stati, tra cui anche la Serbia.

Le compagnie serbe che fanno affari con il Regno Unito, ha affermato la Camera, non cambieranno le loro condizioni commerciali fino alla fine di quest’anno.

Il commercio estero tra Serbia e Regno Unito ha registrato una tendenza alla crescita alcuni anni fa e, secondo gli ultimi dati disponibili a novembre 2019, l’eccedenza è dalla parte del Paese balcanico, per un importo di 88 milioni di euro.

La futura definizione di relazioni commerciali tra Serbia e Regno Unito, ha affermato Vesovic, dovrebbe essere inserita nel contesto di iniziative regionali nei Balcani occidentali e di un mercato comune della regione con oltre 20 milioni di abitanti.

Il Regno Unito, d’altra parte, ha 65 milioni di consumatori ed è un grande mercato con un forte potenziale e nonostante la Brexit rimane uno dei mercati più interessanti in Europa.

Il commercio estero totale tra Serbia e Regno Unito ammontava a oltre 1,3 miliardi di euro a novembre 2019, di cui lo scambio di servizi ammontava a 826 milioni di euro. Il Regno Unito è il secondo partner commerciale estero al mondo in termini di esportazione di servizi per la Serbia, dopo la Germania.

http://rtv.rs/sr_lat/ekonomija/do-kraja-godine-potreban-novi-dogovor-o-trgovini-srbije-i-velike-britanije_1090814.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top