NATO: scienziati serbi per ottenere biocarburante dalle alghe

Otto scienziati serbi stanno lavorando ad un progetto di estrazione di biocarburanti commerciali dalle alghe, secondo quanto rende noto la NATO.

Il progetto è attuato presso l’Istituto di Ricerca Multidisciplinare dell’Università di Belgrado, con il sostegno del programma della NATO “Scienza per la Pace e la Sicurezza (SPS)” e con la collaborazione dell’Università di Manchester del Regno Unito e della Baylor University degli Stati Uniti
.
“Mi aspetto che i nostri risultati incoraggeranno lo sviluppo delle tecnologie verdi nel settore energetico”, sostiene il leader del progetto, Ivan Spasojevic. “Il completamento di questo progetto, credo, permetterà ai prezzi dei carburanti di scendere di 1/5 nei prossimi cinque anni”, ha spiegato.

La ricerca sulla produzione di biocarburanti dalle alghe durerà tre anni. “Il progetto fornisce esattamente quello di cui abbiamo bisogno, attrezzature e forniture e borse di studio per i giovani ricercatori più dotati che rimangono nel paese grazie a questo”, spiega Spasojevic.

“Abbiamo una grande esperienza con i nostri partner serbi che sono impegnati in diversi importanti progetti”, ha dichiarato il capo dell’Ufficio NATO di Belgrado, Cesare Marinelli. “I progetti della NATO SPS hanno contribuito a produrre grafici sismici per i paesi dei Balcani occidentali, a migliorare la protezione delle risorse idriche del fiume Sava e gli scienziati serbi e tedeschi, ad esempio, stanno lavorando allo sviluppo di un robot per la decontaminazione e demolizione, chiamato T-Whex”, aggiunge Marinelli.

(N1, 18.08.2017)

http://rs.n1info.com/a291654/Sci-Tech/NATO-Srpski-naucnici-vode-istrazivanje-o-biogorivu-iz-algi.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top