Natasa Jeremic risponde alle accuse del SNS

Natasa Jeremic, moglie del candidato presidenziale Vuk Jeremic, ha confutato le indiscrezioni diffuse da un membro del Partito Progressista Serbo (SNS), Milenko Jovanov, secondo cui lei starebbe “gestendo l’intero mercato dei narcotici in Serbia”.

Natasa Jeremic ha anche espresso il suo shock e incredulità per le affermazioni di Jovanov.

Il Primo Ministro serbo e candidato presidenziale, Aleksandar Vucic, ha oggi porto le sue scuse ai cittadini per “la dichiarazione erronea fatta da Milenko Jovanov”, e ha aggiunto che non permetterà attacchi “alla famiglia del candidato presidenziale del precedente governo, nonostante anche la sua famiglia sia stata verbalmente attaccato in passato”.

“La mia famiglia, mio fratello, mio figlio, sono stati tutti sottoposti ad attacchi più volgari. Il mio collega e amico, Milenko Jovanov, ha commesso un grave errore cercando di reagire”, ha affermato Vucic.

Nel corso di una conferenza stampa, Natasa Jeremic ha anche commentato le scuse di Vucic, chiarendo di non essere mai entrata in contatto con sostanze stupefacenti, e aggiungendo di non essersi neanche concessa un bicchiere di vino negli ultimi dieci anni.

“Abbiamo cercato di avere un bambino negli ultimi dieci anni. Aleksandar Vucic lo sa fin troppo bene. Dopo tutto quello che è accaduto, non so cosa aspettarmi. E’ ovvio che sono disposti a fare tutto ciò che serve, come emerge dalle loro dichiarazioni ufficiali. Dobbiamo mettere fine a tutto questo”, ha dichiarato Natasa Jeremic in lacrime, annunciando inoltre la sua intenzione di procedere per vie legali.

“Non ho avuto il tempo di pensare correttamente a questo. Se presento denuncia di querela, Aleksandar Vucic sarà uno degli imputati”, ha concluso Natasa Jeremic.

(Blic, 21.03.2017)

http://www.blic.rs/vesti/politika/natasa-jeremic-nikada-nisam-bila-u-kontaktu-sa-drogom-10-godina-nisam-popila-ni-casu/jsf3n5v
[widget id=”text-22″]

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top