Museo d’Arte Contemporanea di Belgrado: apertura nel 2017

Completata la sua ricostruzione, il Museo d’Arte Contemporanea di Belgrado aprirà nel 2017: lo ha annunciato il Direttore, Slobodan Nakarada, all’agenzia di stampa Tanjug.

Nakarada ha ricordato che, per diversi motivi, il museo è stato chiuso per quasi nove anni: nel frattempo tutte le collezioni sono state depositate presso la Banca nazionale di Serbia, in attesa della ricostruzione del palazzo del museo presso Nuova Belgrado.

Il museo, che vanta una collezione composta da quasi 8.000 reperti, ha attraversato un periodo piuttosto complicato segnato da problemi legati alla realizzazione di un bando di gara per i lavori di ricostruzione, ha spiegato il Direttore.

“Abbiamo finalmente superato quei problemi – l’offerta per la ricostruzione si è finalmente chiusa e i fondi sono stati garantiti. Il Governo della Serbia ha dichiarato il museo un investimento capitale. Posso affermare con certezza che il museo aprirà nel 2017”, ha infine dichiarato Nakarada.

(Tanjug, 03.01.2017)

http://www.tanjug.rs/full-view_en.aspx?izb=295207

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in arte contemporanea, Belgrado, Cultura
I migranti abbandonati nell’inverno di Belgrado

I migliori film europei del 2016 in proiezione a Belgrado
Close