Multe fino a un milione di dinari per chi non rispetta le misure di autoisolamento

Le multe in Serbia se non si rispetta l’autoisolamento salgono a un milione di dinari e per violazione del coprifuoco da 50.000 a 100.000 dinari. Lo ha affermato il presidente del comitato etico dell’Associazione dei procuratori e dei giudici della Serbia, Milan Knezevic. Secondo lui, il reato di non conformità alle norme sanitarie durante l’epidemia può portare fino a tre anni di carcere, mentre una multa di minimo 100.000 dinari è prevista per la violazione delle misure di autoisolamento.

“Per le persone che non rispettano l’autoisolamento la multa può arrivare fino a un milione di dinari. Poiché non esiste un minimo specifico per questo crimine, viene applicato il massimo generale che è un milione di dinari”, ha affermato Knezevic.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Le misure della Procura della Repubblica hanno dato chiare istruzioni ai pubblici ministeri in tutta la Repubblica di Serbia e, secondo Knezevic, hanno prodotto già dei risultati.

Anche la trasmissione di una malattia infettiva in un momento di emergenza è un crimine.

“Quindi, non c’è tolleranza nei confronti degli autori (in base all’articolo 248), cioè il mancato rispetto delle norme sanitarie durante un’epidemia, poiché qualcuno in questa fase viola le misure di autoisolamento imposte da un ispettore sanitario. La successiva infrazione ai sensi dell’articolo 249 è la trasmissione di una malattia, un reato contro la salute quando a seguito della commissione del reato di trasmissione di una malattia contagiosa una persona si ammala più gravemente o muore”, spiega Knezevic.

Tra qualche giorno inizieranno anche i processi, e non c’entra nulla che le carceri siano piene, le persone continuano a violare la legge.

“Personalmente, penso che la massima pena detentiva sia appropriata solo per coloro che contagiano intenzionalmente qualcuno. Un esempio è il dentista di Novi Sad che pur sospettando di essere ammalato ha continuato a vedere i propri pazienti. Penso che sia un compito delle autorità giudiziarie e io sono per la reclusione. Chiedo a tutti gli operatori sanitari di aumentare il livello di responsabilità”, ha affermato Knezevic.

In tre giorni, lo Stato ha emesso multe per sette milioni di dinari, sottolinea Knezevic, 148 persone sono state multate per aver violato il coprifuoco, che secondo lui è un numero estremamente elevato.

“Vorrei anche applaudire collegialmente tutti i colleghi che sono di fronte a coloro che violano la legge giorno e notte. Sono anche loro in prima linea, e nel caso in cui il virus entri nelle aule giudiziarie non hanno dei sostituti e questo dovrebbe essere tenuto a mente”.

L’attrezzatura sanitaria per la magistratura è arrivata e il Ministero della Giustizia ha avuto oltre 25.000 maschere, guanti e liquidi che saranno presto trasmessi ai tribunali di tutto il Paese.

“I processi iniziano e devono essere il più sicuri possibile. Speriamo in pene molto severe”, ha detto Knezevic.

https://www.b92.net/info/vesti/index.php?yyyy=2020&mm=03&dd=25&nav_category=12&nav_id=1669575

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... autoisolamento, malattia infettiva, Milan Knezevic, milione di dinari
Loncar: “Ci vorrà circa un mese per stabilizzare la situazione”

Decine di migliaia di serbi di ritorno (soprattutto dall’Italia) hanno diffuso il virus

Chiudi