Momento favorevole per acquistare immobili in Serbia

Dopo diversi anni di oscillazioni e di calo di valore di proprietà, in Serbia i prezzi si sono finalmente stabilizzati e secondo quello che dicono gli esperti per il mercato immobiliare, ora è il momento giusto per gli acquisti.

Il presidente dell’associazione delle agenzie immobiliari “Klaster Nekretnine” Nenad Djordjevic ha detto all’agenzia “Tanjug” che un drammatico calo dei prezzi si è verificato perché lo Stato, con l’inizio della crisi economica del 2008 negli Stati Uniti, per paura della “bolla” nelle regole del mercato immobiliare, ha fatto una campagna pubblica annunciando che i prezzi degli immobili sarebbero caduti, cosa che ha spaventato gli investitori nel settore immobiliare, come anche la popolazione.

“Questo è stato accompagnato da un forte aumento della disoccupazione dal 2009 al 2012 e del calo dei fatturati”, ha spiegato Djordjevic, ricordando che prima di questo in Serbia si era registrata una crescita dei prezzi degli immobili, perché dal 2004 al 2006 le disponibilità finanziarie della popolazione e dell’economia erano aumentati , e il mercato dei prestiti per la casa aveva sperimentato una fase di espansione.“A gennaio di quest’anno è stata registrata una significativa crescita delle riserve in valuta estera nelle banche, cosa che è una delle cause principali della caduta delle transazioni immobiliari.” ha detto Djordjevic.

Secondo lui, nel periodo dal 2008 al 2010, ogni anno i depositi in valuta estera crescevano  tra i 600 e i 700 milioni di euro. “La tendenza a gennaio del 2015 è stata molto forte per le ragioni sconosciute. Credo che la richiesta nel settore immobiliare potrebbe aumentare se la Banca Nazionale di Serbia spingesse le nostre banche ad abbassare i tassi di interesse sui risparmi in valuta estera”, aggiungendo che “è molto importante il fatto che i prezzi ora siano stabili, perché nessuno vuole investire in qualcosa che poi perderà valore.” Secondo lui nel futuro si può aspettare una maggiore crescita delle transazioni immobiliari con lievi fluttuazioni dei prezzi.

“Ora è un buon momento per chi vuole acquistare un immobile, perché i prezzi sono inseriti in un quadro realistico”, ha detto il direttore vendite della società “Menadzer” Milan Simonovic, aggiungendo che il 2014 è stato un anno cruciale per la stabilizzazione, perché i venditori si sono resi conto che bisogna correggere i prezzi. Simonovic ha detto inoltre che rispetto ai prezzi del 2008 in alcune località i valori sono caduti oggi di oltre il 30%, particolarmente nelle località periferiche delle città, aggiungendo che anche oggi ci sono molti venditori che propongono prezzi irrealisticamente elevati, ancora memori del valore che le loro proprietà avevano nel 2008.  Simonovic fa notare che in precedenza c’era circa il 70 % degli acquirenti attraverso i mutui, mentre orasi è solo a circa il 20 %, perché non ci sono più mutui agevolati.

Gli appartamenti più richiesti sono quelli poccoli, perché la gente in genere può stanziare fino a 50.000 di euro, mentre per gli appartamenti  più costosi è molto più difficile trovare acquirenti. Il direttore dell’agenzia immobiliare “Legat” Nedeljko Malinovic prevede che nei prossimi cinque anni i tassi cresceranno, visto che nel paese sarà attuata una serie di progetti, in particolare a Belgrado.

(SEEbiz 5 aprile 2015)

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top