Mogherini e Hahn su allargamento UE: sostegno ai Balcani occidentali

L’UE rafforzerà il suo sostegno a tutti i partner della regione al fine di realizzare progressi sulla strada dell’integrazione: è quanto emerso in seguito alla riunione tra Federica Mogherini, Alto rappresentante dell’Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza, il Commissario per la politica di allargamento, Johannes Hahn, e i leader dei Balcani occidentali, tenutosi al margine della riunione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York.

“Confermiamo dunque il sostegno unanime alla prospettiva di allargamento dell’UE ai Balcani occidentali, recentemente annunciato dal Consiglio europeo e dal Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker in occasione del discorso annuale sullo stato dell’Unione. In linea con questi impegni, l’UE sta intensificando il proprio sostegno a tutti i partner verso obiettivi realizzabili e realistici, affinché i loro progressi verso la fine del nostro mandato siano irreversibili”, hanno affermato Mogherini e Hahn in una dichiarazione congiunta.

L’Alto rappresentante per la politica estera e la sicurezza dell’UE e il Commissario per la politica di allargamento hanno reso noto che, a margine della 72° Assemblea Generale delle Nazioni Unite, hanno tenuto un incontro di lavoro con i leader dei Balcani occidentali, dedicato al progresso dell’integrazione dell’intera regione nell’UE.

Mogherini e Hahn si sono dichiarati lieti di notare che i leader hanno confermato il loro impegno a lavorare, in particolare nei settori della giustizia, dello stato di diritto e dei diritti fondamentali, nonché nell’ambito della cooperazione regionale e delle relazioni di buon vicinato, al fine di mantenere e migliorare questo impulso positivo.

Alla riunione hanno partecipato il Presidente del Montenegro Filip Vujanovic, il Presidente della Serbia Aleksandar Vucic, il Presidente del Kosovo Hashim Thaci, il Presidente della Presidenza della Bosnia-Erzegovina Dragan Covic, nonché i primi ministri dell’Albania e della Macedonia, Edi Rama e Zoran Zaev.

Inoltre, il primo vice primo ministro e Ministro degli Affari esteri Ivica Dacic ha partecipato a una colazione lavorativa a New York con i diplomatici dei Balcani occidentali e con il Commissario Johannes Hahn, organizzato dal Consiglio di cooperazione regionale.

Oltre agli argomenti regolari, l’incontro ha anche discusso la proposta per stabilire in Serbia la sede della Comunità dei trasporti. Dačić, tra gli altri, ha incontrato anche il Segretario generale dell’OSCE, e ha intrattenuto una breve conversazione con il Ministro degli Esteri australiano Julie Bishop. I capi diplomatici di Serbia e Australia hanno concordato e sottolineato l’importanza di migliorare ulteriormente il dialogo politico a tutti i livelli, nonché l’importanza di promuovere relazioni tradizionalmente buone e amichevoli e di sviluppare la cooperazione in settori di interesse comune.

(Blic, 21.09.2017)

http://www.blic.rs/vesti/politika/imate-podrsku-eu-mogerini-i-han-sa-liderima-zapadnog-balkana-u-njujorku/8zty73t

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... adesione UE, Balcani occidentali, Federica Mogherini
McAllister
McAllister: adesione Serbia richiede normalizzazione con il Kosovo

adesione
Juncker: adesione UE di Serbia e Montenegro entro il 2025

Chiudi