Mogherini: adozione delle leggi un passo importante

Ieri, il parlamento kosovaro ha adottato gli emendamenti che apriranno la strada per la formazione del Tribunale speciale per i crimini di querra dell’Esercito di liberazione del Kosovo (ELK).

L’Alto rappresentante della politica estera dell’Unione europea Federica Mogherini ha valutato che l’adozione degli emendamenti e delle leggi nel parlamento kosovaro rappresentano un passo importante verso lo stabillimento della cornice legislativa necessaria, il cui obiettivo principale sarà rispondere ai  rilievi indicate nella relazione del Consiglio europeo.

La Mogherini ha detto che questo passo dei deputati del Parlamento kosovaro non è stato facile, però che “questo è un segno della responsabilità e risolutezza” per scoprire la verità ed emanare le decisioni che saranno in accordo con il percorso europeo del Kosovo.

“L’Ue vorebbe aiutare questo processo e continuare a collaborare con tutte le parti per concludere il processo di creazione dei meccanismi legislativi necessari affinchè si possano avviare procedimenti giudiziari giusti nel futuro”, ha concluso la Mogherini.

Nella relazione di relatore speciale del Consiglio europeo, Dick Marty, sono state espresse le accuse sul traffico di organi prelevati da prigionieri serbi assassinati dall’ELK e altri crimini in Kosovo e Albania durante gli anni novanta. 

 (Blic, 04.08.2015.)

Share this post

scroll to top
More in crimini di guerra, Federica Mogherini, Kosovo
Operazione “Oluja”- processo politico che dura ancora

Come impedire che il Kosovo diventi membro dell’Unesco?

Close