Modifiche alla legge sui documenti di viaggio: rilascio di un nuovo passaporto sei o più mesi prima dalla scadenza del documento

Il Ministro degli interni Nebojsa Stefanovic ha affermato che le modifiche alla legge sui documenti di viaggio consentirebbero ai cittadini di richiedere un nuovo passaporto sei o più mesi prima della scadenza del documento precedentemente rilasciato.

Spiegando il disegno di legge sugli emendamenti alla legge sui documenti di viaggio nel parlamento serbo, Stefanovic ha sottolineato che ciò è particolarmente importante nel caso di viaggi in Paesi la cui legislazione richiede un certo periodo di validità del passaporto come condizione per l’ingresso.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Secondo lui, una delle innovazioni previste in questo documento è lo sgravio ai cittadini per quanto riguarda la pubblicazione del documento di viaggio, che è stato dichiarato non valido.

“Si abbandona la precedente decisione sulla pubblicazione del documento di viaggio non valido nella Gazzetta ufficiale, perché questo viene già pubblicizzato sul sito web del Ministero degli Interni, liberando così i cittadini dai costi che hanno sostenuto finora”, ha dichiarato Stefanovic.

Stefanovic ha sottolineato che la legge proposta consente ai cittadini serbi di esercitare i propri diritti in modo più efficace e più facile, rilevando che queste soluzioni giuridiche fanno parte delle riforme attuate dal governo serbo con l’obiettivo di semplificare le procedure amministrative.

Spiegando gli accordi internazionali proposti, ha affermato che il memorandum d’intesa tra il MUP serbo e il Dipartimento della sicurezza nazionale degli Stati Uniti sulla promozione della cooperazione per impedire ai terroristi di viaggiare e la lotta alla migrazione illegale dovrebbe portare a un obiettivo comune, vale a dire la lotta al terrorismo come minaccia diretta alla sicurezza mondiale.

“L’accordo con la Tunisia consentirà ai nostri cittadini che vivono in quel Paese di ottenere la patente senza dover sostenere un esame speciale e una misura reciproca per i cittadini tunisini si applicherà da noi”, ha spiegato il vice Primo Ministro.

Lo stesso ha sottolineato che l’accordo con l’Ufficio Europeo di polizia rafforza la cooperazione nella lotta contro la criminalità internazionale e che vari accordi di cooperazione in situazioni di emergenza dovrebbero essere approvati dal Parlamento.

https://www.ekapija.com/news/2688009/izmene-zakona-o-putnim-ispravama-izdavanje-novog-pasosa-sest-ili-vise-meseci

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top