Edilizia sostenibile: oltre 1600 passaporti energetici rilasciati in Serbia

In occasione dell’apertura della Green Building Fair, il Vice Primo Ministro e Ministro delle Costruzioni, trasporti e infrastrutture Zorana Mihajlovic ha dichiarato che più di 1.600 passaporti energetici sono stati emessi in Serbia fino ad oggi.

Mihajlovic ha aggiunto che lo stato ha varato tutta la legislazione necessaria e ha creato i presupposti per lo sviluppo dell’edilizia ecologica e sostenibile, pur rilevando che è necessario lavorare ancora in questo settore. Tra le altre cose, anche i vecchi edifici in fase di ricostruzione devono essere dotati di passaporto energetico.

In Serbia viene consumata energia per metro quadrato in misura tre volte maggiore che nell’Unione europea, ha sottolineato il Ministro.

L’Ambasciatore degli Stati Uniti in Serbia Kyle Scott, presente alla Fiera, ha ricordato che gli Stati Uniti hanno dato vita al Green Building Council, che si occupa della certificazione degli impianti in conformità con i più recenti standard LEED, e ha inoltre sottolineato che l’edificio dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Belgrado è stato uno dei primi in Serbia ad essere interamente edificato in linea con il sistema di bioedilizia, che prevede l’utilizzo di materiali riciclati e acqua purificata.

L’Ambasciatore italiano in Serbia Giuseppe Manzo ha espresso la sua soddisfazione per la decisione dell’Italia di essere sponsor ufficiale della Fiera di quest’anno. Egli ha aggiunto che l’Italia non solo intende sostenere la Serbia nel suo cammino verso l’adesione all’UE, ma sostiene il paese anche nello sviluppo dell’edilizia sostenibile e nella tutela dell’ambiente, aspetti molto importanti per allinearsi con l’Unione. L’Ambasciatore ha anche espresso la sua gratitudine per la solidarietà che il popolo serbo ha dimostrato all’Italia in seguito ai recenti terremoti.

(Blic, Sito ufficiale del governo serbo, 02.11.2016)

http://www.blic.rs/vesti/ekonomija/mihajlovic-izdato-vise-od-1600-energetskih-pasosa/czvsrf8
http://www.srbija.gov.rs/vesti/vest.php?id=119257

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top