Mihajlovic: “600 milioni di euro per i progetti infrastrutturali nella regione”

La vicepresidente del governo e ministra delle costruzioni, dei trasporti e delle infrastrutture, Zorana Mihajlovic ha detto che la Serbia ingaggerà le imprese locali nei futuri progetti importanti per il collegamento dei Balcani occidentali.

“Che si tratti di autostrade o ferrovie, tutte esse attraversano la Serbia. Non c’è strada attraverso la Serbia che non colleghi l’intera regione, che sarà parte dell’Europa nel futuro”, ha detto la Mihajlovic nell’intervista per la Radiotelevisione serba. 

Richiesta di commentare l’annuncio dell’Ue secondo il quale nei prossimi 15 anni saranno realizzati investimenti per un valore di sette miliardi di euro e che saranno aperti 200.000 nuovi posti di lavoro nei Balcani occidentali, la Mihajlovic ha detto che è possibile che la gran parte di questi fondi sarà diretta verso la Serbia, visto che i principali corridoi della regione la attraversano.

“La Serbia è al centro della regione che collega est e ovest”, ha indicato la Mihajlovic, dicendo che già ora si lavora sulla redazione della documentazione progettuale per la sezione dell’autostrada Nis-Merdar. Inoltre, secondo la Mihajlovic il valore dei progetti attuali nel settore delle infrastrutture serbe ammonta a 3,5 miliardi di euro, mentre il valore dei progetti nel settore ferroviario ammonta a 1,5 miliardi. La Serbia avrà i fondi per la preparazione della documentazione progettuale per tutti questi progetti, mentre dopo si discuterà sui modelli di finanziamento.

Il presidente della Camera di commercio, Marko Cadez ha dichiarato che l’obiettivo di questa instituzione è creare un sistema adeguato per collegare le aziende regionali. “Cerchiamo di includere anche il settore privato in questo processo e nei progetti”, ha detto Cadez, aggiungendo che la costruzione delle autostrade è molto importante per lo sviluppo dell’economia, nonchè le camere di commercio regionali hanno preparato la piattaforma comune per i progetti europei.

“La cancelliera tedesca Angela Merkel ha mandato un messaggio chiaro a tutti imprenditori tedeschi e austriaci di investire in questa regione. Aspetto una nuova ondata degli investimenti in Serbia”, ha detto Cadez.

Il Segretario per la cooperazione regionale, Goran Svilanovic ha detto che ora è importante che lo Stato dimostri l’efficacia, cioè finire in tempo gli studi di fattibilità e documentazione relativa, nonchè continuare a lavorare per ottenere l’aiuto finanziario per la realizzazione di questi progetti.

L’Ue ha annunciato che i paesi dei Balcani occidentali saranno sostenuti con 600 milioni di euro per i progetti nel settore dell’energia, trasporti, ferrovia e infrastruttura.

(RTS, 29.08.2015.)

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top