Migliori prospettive per la crescita del rating della Serbia; Moody’s accoglie con favore la riduzione del debito pubblico e le prospettive di crescita economica

L’agenzia di rating Moody’s ha migliorato le prospettive di aumento del rating creditizio della Serbia per i prestiti in valuta nazionale ed estera da “stabile” a “positivo” e ha confermato il rating della Serbia a “Ba3”, annuncia la Banca Nazionale della Serbia.

Ciò dà alla Serbia un altro riconoscimento dei risultati raggiunti nel trasformare la sua economia e consente la sua crescita futura su una base solida, stabile e a lungo termine, ha affermato la stessa Banca in una nota.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Secondo Moody’s, la decisione di aumentare le prospettive per il rating della Serbia è giustificata dalle riduzioni accelerate del debito pubblico rispetto al PIL, nonché dalle buone prospettive della Serbia per una forte crescita economica a medio termine.

Buone basi basate sul rafforzamento di fattori nazionali, secondo l’Agenzia, sosterranno ulteriormente il miglioramento degli indicatori fiscali della Serbia. Moody’s stima che nel periodo successivo al precedente aumento di rating del 2017, la Serbia abbia migliorato le sue prestazioni fiscali più rapidamente del previsto.

L’Agenzia rileva inoltre il costante avanzo di bilancio delle amministrazioni pubbliche e si aspetta che la stabilità fiscale venga mantenuta nel prossimo periodo, sia sulla base di un rigoroso controllo delle spese correnti sia grazie alla crescita dell’attività economica e alla forte crescita delle entrate fiscali.

La stessa stima inoltre che il debito pubblico della Serbia sarà inferiore al 50% del PIL entro la fine del 2020, rendendolo il Paese con la più grande riduzione del debito pubblico nel PIL nel quinquennio (21 punti percentuali) se paragonato a Paesi con un rating creditizio simile.

Moody’s prevede che gli afflussi di investimenti diretti esteri continueranno a essere indirizzati all’industria manifatturiera, migliorando così il potenziale di esportazione. Si stima inoltre che la crescita degli investimenti privati, una delle componenti più importanti per una crescita sostenibile, sarà sostenuta dal rafforzamento del settore bancario, grazie a una forte riduzione dei prestiti problematici concessi nel periodo precedente.

https://www.blic.rs/biznis/vesti/bolji-izgledi-za-rast-kreditnog-rejtinga-srbije-moodys-pozdravio-ubrzano-smanjenje/qg4lqms

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Banca Nazionale della Serbia, Moody's, rating
Il 55% degli elettori voterebbe di nuovo per il SNS

Dun & Bradstreet: Serbia con rating stabile, come Croazia, Ungheria e Romania

Close