Mercato nero e cavilli legislativi sono i maggiori problemi per gli investitori stranieri

I maggiori investitori stranieri si sono riuniti oggi al business forum “Kvantni skok” (“Salto quantico”) tenutosi a Zemun e hanno parlato dei problemi che devono affrontare.

Il direttore generale di NIS, Kiril Kravcenko, ha sottolineato la necessità di risolvere il problema dell’economia sommersa: “Le perdite statali nel settore petrolifero lo scorso anno sono state di oltre 150 milioni di euro a causa degli effetti negativi del mercato nero”. Kravcenko ritiene che la Serbia si debba concentrare su 20 progettimaggiori e che la loro realizzazione venga controllata ai massimi livelli.

Diego Velini, business development e corporate affairs manager di FIAT Serbia, ha dichiarato che l’azienda di Torino – decidendo di investire in Serbia – ha valutato fattori come la cultura industriale del Paese, la convenienza delle condizioni all’interno dell’Europa e la conoscenza del marchio. Egli ha sottolineato che ciò che FIAT ha investito ha già dato risultati, portando l’esempio del fatto che la forza lavoro ha frequentato corsi di formazione per 1,5 milioni di ore.

La direttrice generale di Philip Morris International per l’Europa Sud-orientale, Stacey Kennedy, ha detto che la compagnia produce con successo in Serbia già da 10 anni, durante i quali ha investito 750 milioni di dollari, dando lavoro direttamente a 1000 operai e, indirettamente, a varie migliaia. Stando alle sue parole, uno dei problemi maggiori è l’aumento del mercato nero, che ha raggiunto il 20% del valore della vendita legale di tabacco e per il quale ogni anno vengono persi quasi 20 miliardi di dinari.

Il direttore generale di Coca Cola, Ramon Weidinger, ha detto che è necessario cambiare la legge sul lavoro, oltre che risolvere i problemi relativi ai permessi edilizi e alle difficoltà legate alle proprietà terriere. Egli ha sottolineato che le regole vanno sempre rispettate, anche perché la Serbia cerca di introdurre standard europei, ma che ci sono sempre piccoli cavilli, soprattutto eccezioni nell’applicazione della legge.

(Tanjug, 03.10.2013)

kvantni skok

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top