Mercato del lavoro in Serbia: le professionalità più richieste

Nei primi sei mesi del 2017, c’è stata una domanda crescente da parte dei datori di lavoro per professionalità nei settori della produzione, servizi, amministrazione e industrie creative: è quanto emerge dall’analisi dei dati raccolti dal sito web Infostud.

Nel periodo osservato, sono stati 7.851 gli annunci di lavoro in cerca di queste professionalità, 554 in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (un aumento pari circa all’8%). Questa tendenza è stata notata per la prima volta nel 2009.

Come sostiene Infostud, c’è una crescente domanda di professioni legate ai settori IT, ingegneria meccanica e elettrica, servizi (turismo, industria alberghiera e della ristorazione), amministrazione, contabilità, diritto, farmacia, sanità e industrie creative (principalmente design). Il salto più grande, un aumento di quasi sei volte, è stato registrato nel settore IT.

Al di fuori del settore IT e dell’ingegneria meccanica ed elettrica, le professionalità maggiormente ricercare sono quelle dei meccanici automobilistici, chef, macellai e parrucchieri. Tre anni fa, questi erano rappresentanti di vendita e lo scorso anno gli autisti.

Per quanto riguarda il livello di istruzione più richiesto, nel periodo compreso tra 2014 e il 2016 la situazione è notevolmente cambiata. Tre anni fa, il 48% dei datori di lavoro esigeva che i candidati avessero conseguito la laurea. Nel 2015, questa percentuale è salita al 52% e l’anno scorso al 60%.

D’altra parte, c’è un notevole calo negli annunci di lavoro in cui i datori di lavoro richiedono che i futuri impiegati abbiano un’istruzione universitaria. Nel 2014, la percentuale corrispondeva al 36% e nel 2014 e 2015 è scesa al 24%. Tra i candidati che hanno inoltrata domanda di lavoro per gli annunci l’anno scorso, oltre la metà ha una laurea, un master, o un diploma di scuola secondaria, mentre il 40% ha completato l’istruzione superiore.

(Kamatica, 09/05/2017)

https://www.kamatica.com/vest/veliki-rast-traznje-za-it-inzenjerima-i-masincima/54535

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in forza lavoro, lavoro
dipendenti
Lavoro: un quarto dei dipendenti non è registrato

lavoro
Alla ricerca di un lavoro: la disillusione dei giovani dei Balcani

Close