Meno di un terzo dei cittadini serbi si informa sulla carta stampata

La maggior parte dei cittadini serbi continua a tenersi informata dalla televisione, ovvero l’82,6%, mentre oltre il 56% degli intervistati si informa sul web e quasi il 40% sui social network.

Ciò è dimostrato dai risultati della ricerca di quest’anno presentati alla conferenza “La giusta misura dei media” a Belgrado da Srdjan Bogosavljevic di “Ipsos Strategic Marketing”.

Secondo gli stessi risultati, circa il 29% dei cittadini serbi si informa sulla stampa quotidiana e un quinto alla radio.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Bogosavljevic ha affermato che “ci sono pochi Paesi con così tanti media” e che non crede che ci sia un Paese con meno soldi per piattaforma mediatica nel mondo.

Ha dichiarato che attualmente in Serbia ci sono 2.357 piattaforme mediatiche registrate, mentre ci sono più di 800 compagnie mediatiche. Per quanto riguarda la portata e la fiducia dei media, “tutto sta diminuendo tranne che l’online”.

“Abbiamo un aumento del numero di piattaforme mediatiche in Serbia. Nel 2000 c’erano 2.200 agenzie di stampa e oggi ne abbiamo 2.357 e quel numero è in crescita. Il numero di media online è in crescita, così come la carta stampata, che conta attualmente più di 900 testate, ha affermato Bogosavljevic.

Secondo lo stesso, la portata e la ricezione di Internet è cresciuta ed eguaglia quella della televisione, la cui portata è stagnante. Ha aggiunto che anche la fiducia dei cittadini nei media sta diminuendo, quindi solo il 15% delle persone in Serbia si fida della stampa quotidiana, mentre il 28% non si fida.

Vi è anche un 35% di fiducia nella televisione, il 27% invece non ci crede, mentre il 12% si fida dei portali internet contro il 19% di diffidenti.

La conferenza è stata aperta dal presidente dell’Organizzazione internazionale per lo sviluppo “IREX”, Kristin M. Lord, che ha osservato che ci sono numerose sfide mediatiche in Serbia a causa dell’ambiente politico ed economico, fatto che ha causato il declino della Serbia in molte liste del mondo nei settori della libertà e della sostenibilità dei media.

https://www.danas.rs/drustvo/manje-od-trecine-gradjana-srbije-informise-se-u-dnevnoj-stampi/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in carta stampata, internet, media, Serbia
La Serbia al 72° posto nella classifica della competitività globale; progressi in otto aree

L’inviato speciale Grenell convincerà la Merkel su uno scambio di territori tra Serbia e Kosovo?

Close