Memorandum d’intesa con i cinesi per l’Acciaieria di Smederevo

Bojan Bojković, membro del consiglio di sorveglianza dell’Acciaieria di Smederevo e del gruppo di lavoro per i negoziati con un partner strategico, ha comunicato che il 26 novembre l’Acciaieria di Smederevo firmerà un memorandum di intesa con la cinese Hebei Iron and Steel.

“La visita in Cina del primo ministro Aleksandar Vucic pun momento importnte per l’Acciaieria. Il memorandum del 26 novembre non potrà contenere impegni definiti in modo che tutte le imprese interessate potranno poi partecipare al bando di gara. L’obiettivo del Governo è impiegare tutti e continuare la produzioen di semilavorati e prodotti finali”, ha detto Bojkovic, aggiungendo che precedentemente l’Acciaieria produceva tre volte meno con ben 14,000 dipendenti.

“Vi è stato uno studio che dimostra che per far funzionare l’altoforno più grande vi è bisogno di 5,0000 lavoratori, per cui oggi non ci sono esuberi, fatto che anche i cinesi hanno accertato. Vi è bisogno di nuove tecnologie per risolvere i problemi ultradecennali dell’impianto. Adesso abbiamo una situazione catastrofica con l’acciaio che è crollato a 150 dollari alla tonnellata per cui la produzione non si ripaga. I cinesi hanno verificato che in questa situazione di mercato l’Acciaieria vanta una buona posizione geografica, in condizioni tecniche-tecnologiche perfette e con una forza lavoro competente”, ha aggiunto Bojkovic.

Entro la prima metà del 2016 dovrebbe concludersi il processo di vendita, con i cinesi finora unici interessati.

(Blic, 22.11.2015)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top