Medicine moderne per pazienti con sclerosi multipla e carcinoma polmonare saranno presto nella lista dei farmaci innovativi

Il nuovo elenco dei farmaci innovatici del fondo assicurativo nazionale (RFZO) che dovrebbe essere adottato entro la fine dell’anno includerà terapie moderne per pazienti con sclerosi multipla e carcinoma polmonare, ha annunciato oggi la direttrice del fondo Sanja Radojevic Skodric.

La stessa direttrice, alla tavola rotonda “Zajedno do resenja” organizzata dalla società di multiplosclerosi serba, ha detto che in futuro un numero maggiore di pazienti con infezione da epatite C sarà sottoposto alle terapie moderne.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

“Il budget per il prossimo anno ha fondi significativi per la terapia innovativa, il che significa che inseriremo farmaci innovativi nell’elenco durante tutto l’anno”, ha affermato la Radojevic Skodric, sottolineando che il “RFZO” sarebbe lieto di poter mettere immediatamente in lista tutte le 90 medicine moderne presentate dalla INOVIA, ma ha aggiunto che ciò non è possibile in nessun Paese e che si cercherà quindi di usare al meglio i fondi garantiti dallo Stato.

Oltre alla moderna terapia per i pazienti con sclerosi, la Skodric ha affermato che ci sarà anche un aumento del numero dei pazienti in trattamento già presenti nell’elenco.

Circa 9000 persone soffrono di sclerosi multipla in Serbia e 1.200 pazienti ricevono la terapia farmacologica dell’elenco dei farmaci positivi del “RFZO”. Vesna Savic, rappresentante della società di sclerosi multipla serba, afferma che lo scopo della società è aumentare costantemente il numero di pazienti sottoposti a trattamento e continuare a combattere.

Il nuovo elenco dei farmaci innovativi sarà adottato entro la fine dell’anno. Successivamente, saranno necessari due, tre mesi affinché il Fondo acquisisca tutte queste medicine moderne.

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/228678/Savremeni-lekovi-za-obolele-od-multiple-skleroze-i-karcinoma-pluca-uskoro-na-listi-RFZO.html

Photo credits: “Pixabay”

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top