Media privatizzati: risultati disastrosi

Tale è il giudizio di Dragana Cabarkapa, presidente del sindacato dei giornalisti serbi, la quale ritiene che l’opinione pubblica delle singole località è rimasta senza informazione professionale.

La Cabarkapa ha detto che la privatizzazione dei mezzi di informazione non solo ha abbassato la qualità delle notizie, ma che ha anche lasciato molti professionisti senza lavoro. Per quanto riguarda l’agenzia nazionale Tanjug, il sindacato si oppone fortemente alla sua privatizzazione: “La UE – e anche noi – insiste sulla trasparenza della proprietà e del finanziamento [dei media, ndr.]. Anche nei paesi della Ue esistono agenzie nazionali. Tanjug p un’0agenzia con grande esperienza, riconosciuta a livello mondiale e, per quanto ciriguarda, non c’è alcuna ragione per cambiare”. Stando alle parole della presidente, le normative nazionali e la Costituzioone permettono e addirittura obbligano le amministrazioni a garantire l’informazione, soprattutto nelle località e nelle lingue delle minoranze nazionali.

(RTS, 09.03.2014)

medija

Share this post

scroll to top
More in informazione
Libertà di informazione in Serbia
Close