McAllister: “La Serbia sulla strada europea meglio degli altri paesi della regione”

Il relatore del Parlamento europeo per la Serbia, David McAllister ha indicato che la Serbia ha dimostrato il maggior progresso nel percorso di integrazione europea rispetto agli altri paesi nella regione, aggiungendo che dovrebbe continuare l’implementazione delle riforme. McAllister ha valutato che è venuto il tempo di aprire i primi capitoli negoziali e che è ovvio che il primo capitolo sarà il 35.

Richiesto se fosse possibile l’adesione contemporanea di tutti i paesi dei Balcani occidentali, David McAllister ha risposto che tutti sei paesi della regione hanno una prospettiva europea, però devono essere considerati individualmente. “Non sarebbe neanche l’interesse della Serbia che tutti sei paesi della regione aderissero nello stesso tempo, visto che la Serbia ha mostrato molto più progresso rispetto agli altri paesi”, ha detto McAllister durante la sua visita a Belgrado.

Secondo McAllister bisognerebbe intraprendere alcune attività nel settore dell’economia, del sistema giudiziario e della libertà dei media in Serbia, nonchè normalizzare i rapporti con Pristina.

Il relatore del Parlamento europeo ha indicato che il settore privato in Serbia non è ancora sufficientemente sviluppato, però bisogna riconoscere positivamente tutte le riforme politiche ed economiche che il governo serbo ha intrapreso. Secondo lui, il settore pubblico in Serbia è troppo grande, e ci sono molte aziende pubbliche da privatizzare.

Inoltre, relatore del Parlamento europeo ha lodato la Serbia per i passi intrapresi nella lotta contro il criminale organizzato e corruzione, indicando che non esiste nessun paese funzionale senza un sistema giudiziario indipendente.

“La libertà dei media è l’elemento integrale della democrazia che non potrebbe essere realizato solo dall’adozione delle leggi, ma anche atraverso la creazione di un ambiente adeguato”, viene indicato da McAllister.

David McAllister crede che sia venuta l’ora di aprire i primi capitoli negoziali, il che dovrebbe avvenire quest’anno. I capitoli 23 e 24 dovrebbero essere aperti nella prima fase e saranno tra gli ultimi a essere conclusi. Nel caso della Serbia, a causa dei rapporti complessi con Pristina, il capitolo 35 ha un ruolo molto importante.

“La questione di Kosovo è essenziale per l’Unione europea. Molti governi dei paesi europei hanno chiesto l’apertura  di questo capitolo nella prima fase”, ha detto McAllister, aggiungendo che risoluzione del problema della Comunità di municipi serbi non dipende solo da parte serba, ma anche da quella kosovara.

Il relatore del parlamento europeo ha valutato che il nazionalismo ha causato solo dei problemi al continente europeo ed è convinto che l’unica soluzione sia l’Europa unita.”Credo che sia possibile essere serbo ed europeo nello stesso tempo”, ha detto McAllister.

“La collaborazione regionale e i buoni rapporti con i paesi vicini sono parte essenziale del processo di adesione all’Ue. Questo è l’unico modo di creare pace, stabilità e prosperità in questa parte dell’Europa”, ha detto McAllister.

In questo contesto, il relatore dell’Ue ha indicato che la Serbia ha un ruolo importante, nonchè l’apporocio del governo di primo ministro Aleksandar Vucic è costruttivo, ricordando le sue visite storiche a Tirana e Srebrenica.

McAllister ha espresso la sua comprensione per i tradizionali rapporti tra la Serbia e Russia, però ha indicato che Belgrado dovrebbe sforzarsi per allineare la sua politica esterna con quella di Brusseles. Nello stesso tempo ha indicato che gli esercizi militari intrapresi in collaborazione con la Russia non sono un buon segnale, però che la collaborazione tra la Serbia e NATO è abbastanza fertile.

Alla fine McAllister ha commentato la costruzione di muro in Ungheria, dicendo che comprende la preoccupazione serba e che questo muro non contribuisce ai buoni rapporti all’interno dell’Ue.

“Credo che i controlli comuni sarebbero una soluzione molto migliore di quella ungherese di alzare il muro al confine con la Serbia”, ha concluso McAllister.

(RTS, 22.07.2015.)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top