Matic: “Alla Serbia serve una nuova legge elettorale”

La Ministra del Commercio, del turismo e delle telecomunicazioni, Tatjana Matic, ha detto che l’attuale legge elettorale “non è buona ed è scoraggiante per gli attivisti del partito, dato che si sa in anticipo a chi andranno i seggi”.

“Abbiamo bisogno di una nuova legge, che manterrebbe il sistema proporzionale, ma darebbe la possibilità ai cittadini di votare per candidati specifici della lista elettorale”, ha detto la Matic.

Secondo lei, “ciò indurrebbe i partiti a nominare le persone migliori che hanno una certa influenza nelle loro comunità”.

“La distribuzione dei mandati sarebbe fatta nel rapporto di 70:30, il che significa che il maggior numero di deputati sarebbe eletto sulla base dei risultati raggiunti, e il 30% dei mandati sarebbe determinato dai partiti sulla base del territorio, del genere o altre parità di diritti”, ha sottolineato la Matic.

Ha concluso che “solo altri due Paesi in Europa hanno un modello simile a quello attuale in Europa, ed è per questo che dovrebbe essere cambiato e ulteriormente avvicinato agli elettori”.

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/271011/Srbiji-treba-novi-izborni-zakon-da-stimulise-stranacke-aktiviste.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... deputati, legge elettorale, matic
Ex deputati “SRS” si arricchiscono a spese dello Stato

dragan Djilas
80 moniti per le elezioni in Serbia del 2022

Chiudi