Maltempo in Serbia: a rischio la fornitura di carburante

L’Associazione delle compagnie petrolifere serbe ha annunciato che se il divieto di utilizzare i fiumi Danubio, Sava e Tisa per i trasporti ed i problemi con il trasporto ferroviario dovessero continuare, l’alimentazione di carburante in Serbia potrebbe esserne compromessa.

L’Associazione ha anche riferito che le temperature estremamente basse in Serbia e nell’intera regione hanno creato seri problemi alla logistica della fornitura di carburante per veicoli.

“Al momento la fornitura di carburante sul mercato serbo sta procedendo secondo i piani, ma se il divieto di trasporto sul Danubio e Sava, e i problemi con il trasporto ferroviario persistono, si potrebbero verificare disturbi. Inoltre, alcune raffinerie hanno dovuto affrontare problemi con le loro operazioni quotidiane (a causa delle basse temperature), così i problemi con il trasporto di combustibile attraverso altri paesi”, si legge sul comunicato stampa diffuso dell’Associazione.

Secondo i dati raccolti nel corso dei primi nove mesi di quest’anno, il 12% della benzina, 33,5% di gasolio e 54% di GPL, utilizzati dai consumatori serbi, viene importato, mentre fiumi e ferrovie sono di solito utilizzati per il trasporto.

Gli importatori hanno utilizzato le riserve assicurate dall’anno scorso, e sono ora costretti a utilizzare un trasporto su strada molto più costoso. Se le condizioni meteo di oggi non dovessero migliorare, la fornitura di combustibile e l’andamento dei prezzi potrebbero esserne influenzati.

(Vecernje Novosti, 11.01.2017)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:644129-Naftasi-Srbije-Led-na-rekama-i-sneg-na-prugama-mogu-ugroziti-snabdevanje-gorivom

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top