Maja Gojković al Ministero della Cultura?

Dopo l’annuncio che assumerà il Ministero della Cultura nel nuovo governo, la presidente del parlamento Maja Gojković ha già inviato la sua squadra negli uffici governativi, per iniziare a lavorare sull’organizzazione dei posti di lavoro e “sfogliare” i documenti, ha rivelato “Nova.rs”.

Secondo informazioni non ufficiali, nel momento in cui il Presidente serbo Aleksandar Vučić si trovava in America, dove ha firmato un accordo di normalizzazione economica con il Kosovo in compagnia del Presidente Usa Donald Trump, la presidente dell’Assemblea ha inviato la sua squadra per incontrare i dipendenti, visitare gli uffici e prendere confidenza con i documenti.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Si aggiunge che è già in atto una riorganizzazione delle cariche secondo le sue volontà: “Nella seconda fase ci saranno le elezioni dei segretari di stato e altri incarichi nella squadra”.

Una fonte del Ministero ha detto che due donne e un uomo sono arrivati nell’edificio durante l’orario di lavoro, hanno superato i controlli di sicurezza all’ingresso, si sono presentati come “membri della futura squadra della Ministra Gojković” e hanno trascorso diverse ore a visitare uffici, esaminare documenti e parlare con le persone.

Trapela ufficiosamente che il Presidente Vučić non sia eccessivamente entusiasta dell’idea che la Gojković diventi un Ministro.

La redazione di “Nova.rs” ha contattato il servizio stampa del Ministero della Cultura, tuttora gestito da Vladan Vukosavljević, che ha detto di non voler rispondere a provocazioni a buon mercato, e ha poi chiesto di sapere chi fosse la fonte della notizia.

Photo credits: “Filip Krainčanić/Nova.rs”

Saznajemo: Tim Maje Gojković “češlja” Ministarstvo kulture

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Maja Gojkovic, Ministero cultura
Raccolte più di 13.000 firme contro la costruzione dello stadio nazionale

Vladeta Jankovic: “L’accordo di Washington buono solo per Trump”

Close