Macron scrive a Vucic e conferma la sua visita in Serbia

Il Presidente francese Emmanuel Macron ha scritto al suo omologo serbo, Aleksandar Vucic, affermando che le relazioni bilaterali tra Serbia e Francia sono basate su “legami amichevoli, antichi e profondi”, e confermando la sua intenzione di visitare la Serbia “non appena se ne presenti la possibilità”.

“I rapporti tra i due stati si basano su legami amichevoli, antichi e profondi, caratterizzati fortemente dall’alleanza, che ha unito le due nazioni durante la prima guerra mondiale e consolidato la nostra amicizia”, ha dichiarato il Presidente Macron in una lettera citata dall’ufficio del Presidente serbo, il quale, l’11 dicembre, ha avuto un incontro con il nuovo Ambasciatore della Francia in Serbia, Frederic Mondoloni.

Il Presidente serbo ha infatti visitato Parigi, dove è stato ospite all’Elysee Palace durante un pranzo festivo ospitato dal Presidente francese Emmanuel Macron per i capi di stato e dei governi che hanno partecipato alla Conferenza sul clima nella capitale della Francia. Vucic è stato l’unico presidente della regione dei Balcani occidentali che Macron ha invitato a partecipare al summit sul clima e successivamente al pranzo.

I due presidenti si erano precedentemente incontrati in occasione della conferenza di Bloomberg a margine della sessione autunnale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite alla fine del mese di settembre.

Nel corso di una conferenza stampa a Parigi, Vucic è stato invitato a commentare l’apertura di due nuovi capitoli nel processo negoziale di adesione della Serbia all’UE, e ha dichiarato: “Due capitoli sono solo due capitoli. Questo è tutto. Vorrei ringraziare l’UE per questo. Lasciamo che aprano tutti i capitoli che vogliono. Questo è tutto ciò che ho da dire”. Nella fattispecie, la Serbia ha recentemente aperto due capitoli (6 e 30) nel processo negoziale di adesione all’UE, nonostante l’opposizione di cinque paesi membri dell’UE secondo i quali il paese non starebbe ottenendo un grande successo nel condurre riforme, specialmente in settori quali lo stato di diritto, la lotta alla corruzione e la ristrutturazione del sistema giudiziario.

Macron ha descritto la Serbia come “principale partner strategico” della Francia, accogliendo favorevolmente le azioni di Vucic per rafforzare la stabilità dei Balcani occidentali.

“La Francia sostiene l’adesione del vostro paese all’Unione europea, e gli sforzi per rappresentare una base per la stabilità e lo sviluppo economico del continente. Negli ultimi anni il vostro governo ha lavorato risolutamente per rafforzare la stabilità dei Balcani occidentali e il loro sviluppo economico, che sono attività che desidero elogiare”, ha scritto il Presidente francese.

Macron ha inoltre aggiunto che è stato un grande piacere parlare con Vucic a New York, lo scorso settembre, quando il Presidente serbo lo ha invitato a visitare la Serbia: “È stato un grande piacere parlarvi durante l’Assemblea Generale di settembre, e lei ha menzionato la possibilità della mia visita in Serbia nel 2018, un anno molto importante per ricordare la nostra alleanza nel conflitto mondiale. Sono molto grato per l’invito, e confermo la mia intenzione di visitare la Serbia non appena si presenterà un’opportunità”.

(beta, Politika, 11.12.2013)

https://beta.rs/en/79642-macron-writes-to-vucic-confirms-visit-to-serbia

http://www.politika.rs/scc/clanak/394341/Makron-Mon-ami-Aleksandar#.WjD4UF1OXwY.twitter

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Read previous post:
senza fissa dimora
Senza fissa dimora: quasi 20.000 in Serbia

AmCham
AmCham: giudizio negativo sulle riforme in Serbia

Close