Macron: “La Serbia appartiene all’UE”.

È importante che la Serbia porti avanti i suoi impegni allineando le sue posizioni a quelle dell’Europa, ha dichiarato il presidente francese Emmanuel Macron dopo l’incontro con il presidente serbo Aleksandar Vucic a Parigi.

Macron ha ricordato l’incontro di Tirana, così come quello con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, ma anche molti altri punti, tra cui la liberalizzazione dei media, che ha detto essere importanti nel percorso europeo.

Il presidente francese ha detto che la Serbia non deve dubitare dell’intenzione dell’Europa di accoglierla nel suo ovile e ha sottolineato che la Francia farà tutto il possibile per garantire il rispetto degli obblighi assunti con l’accordo di Bruxelles di un anno fa.

Rivolgendosi a una conferenza stampa congiunta con Vucic all’Eliseo, Macron ha detto che i frequenti contatti testimoniano le relazioni bilaterali e l’importanza attribuita alle relazioni tra Serbia e Francia.

L’adesione della Serbia all’Unione europea (UE) e il ruolo della Francia nell’Unione sono al centro del nostro partenariato”, ha dichiarato Macron, aggiungendo che, mentre la guerra ucraina entra nel suo terzo anno, ci si sforza di unire l’Europa e che l’adesione della Serbia è nell’interesse dell’Europa.

Il presidente francese ha detto che la Serbia deve continuare ad allineare le sue posizioni con l’Europa.

Per quanto riguarda la questione del Kosovo, Macron ha sottolineato che tutti gli obblighi previsti dall’Accordo di Bruxelles del 2023 devono essere rispettati e che ne discuterà con Vucic durante il loro incontro, perché tutti i passi definiti dall’accordo sono essenziali.

Macron ha affermato che è importante assicurare alla giustizia tutti i partecipanti all’attentato di Banjska, nel nord del Kosovo, e che, d’altra parte, è necessario superare le tensioni create dalle decisioni del governo kosovaro riguardo ai comuni a maggioranza serba.

Il Presidente francese ha dichiarato di essere consapevole degli obblighi della Serbia nell’ambito dell’accordo, ma di volere anche che le autorità di Pristina rispettino i loro obblighi e che le elezioni in Kosovo abbiano una legittimità democratica, soprattutto quelle nei comuni a maggioranza serba.“Sono consapevole delle difficoltà nel raggiungere un compromesso, ma spero che i leader abbiano la visione e la forza di perseverare in questo e contribuire alla stabilità della regione”, ha dichiarato Macron, aggiungendo di apprezzare l’impegno di Vucic per una Bosnia-Erzegovina unificata.

Vucic ha ringraziato Macron “per aver sempre voluto ascoltare” la posizione della Serbia, e per il grande sostegno alla Serbia, “non solo nel suo percorso europeo, ma anche per averla protetta quando non era facile, perché alcuni non vedevano l’ora di trovare un motivo sufficiente per una resa dei conti con la Serbia”.

(Danas, 09.04.2024)

https://www.danas.rs/vesti/politika/afp-o-sastanku-vucica-i-makrona-buducnost-srbije-je-u-eu-i-nigde-drugde-insistira-makron/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top