L’Unità di crisi ha dato il suo consenso per l’organizzazione dei principali festival estivi

L’Unione dei Festival della Serbia (UFS) ha annunciato di aver ricevuto il consenso dall’Unità di crisi, alle condizioni stabilite dal protocollo di sicurezza, per l’organizzazione dell'”Arsenal Fest” dal 24 al 26 giugno a Kragujevac e dell'”EXIT” a Novi Sad dall’8 all’11 luglio, mentre sarebbe vicina a ottenere il consenso anche per il “Love Fest, Beer Fest e Nisville”.

“Le condizioni per l’organizzazione degli eventi erano state precedentemente presentate attraverso il protocollo di sicurezza “Safe Events Serbia”. L’ingresso sarà controllato e limitato a coloro che sono stati vaccinati, hanno sviluppato gli anticorpi o risultano negativi al test PCR o a un test rapido”, afferma la nota.

Secondo l’UFS, gruppo formato da “EXIT, Arsenal, Love Fest, Beer Fest e Nisville”, “il protocollo si basa sulle ultime ricerche scientifiche condotte in tutta Europa, le quali hanno dimostrato che, con le dovute restrizioni in fase di acquisto dei biglietti agli eventi, il rischio di diffusione del contagio è quasi trascurabile e le feste stesse stanno diventando i luoghi di ritrovo più sicuri”, riferisce “Tanjug”.

“Che la campagna vaccinale abbia avuto una grande eco è dimostrato dai risultati di un sondaggio condotto da “EXIT” tra gli acquirenti di biglietti: il 64,4% di loro è stato vaccinato, l’8,2% ha sviluppato gli anticorpi, quindi oltre il 70% è immunizzato”. Gli altri faranno il test PCR o il test antigenico rapido”, afferma la dichiarazione.

http://www.politika.rs/sr/clanak/481391/Krizni-stab-dao-saglasnost-za-odrzavanje-Arsenal-festa-i-Egzita

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top