L’Ungheria sosterrà nove aziende che vogliono investire in Serbia

L’Ungheria sosterrà nove società nazionali (con 25 milioni di euro) negli investimenti in Serbia, per un valore complessivo che sarà compreso tra 75 e 80 milioni di euro, ha affermato il Ministro degli Affari esteri ungherese, Péter Szijjártó, in una conversazione con il Ministro delle finanze serbo, Sinisa Mali.

A Belgrado, sono stati discussi i nuovi investimenti delle società ungheresi in Serbia, nonché la cooperazione tra i due Paesi nella realizzazione di grandi progetti infrastrutturali.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Le aziende ungheresi investiranno nei centri logistici, nell’industria farmaceutica, nella lavorazione della frutta e nell’industria della lavorazione dei metalli, principalmente nella Serbia centrale e meridionale.

Il progetto di sviluppo economico proseguirà anche in Vojvodina, il che implica il sostegno dell’Ungheria alle piccole e medie imprese locali.

Mali ha sottolineato che l’arrivo di nove aziende ungheresi in Serbia è una grande notizia e un buon segnale da parte del governo ungherese, soprattutto durante la pandemia. Ha aggiunto che si terrà una riunione congiunta con i rappresentanti di tutte le società in modo che possano iniziare a lavorare in Serbia il prima possibile.

Nell’incontro si è discusso della modernizzazione della ferrovia tra Subotica e Szeged, progetto chiave per la popolazione di quelle parti dei due Paesi. Come concordato, tutte le attività necessarie si faranno in modo che la costruzione possa iniziare il prima possibile e essere completata entro la metà del 2022.

Tema dell’incontro è stato anche il completamento della ricostruzione del Teatro Nazionale di Subotica, per il quale, secondo Mali, il governo della Serbia stanzierà 300 milioni di dinari, tanto quanto il governo provinciale.

Lo stesso Ministro delle finanze ha sottolineato che è importante “sapere in tempi di crisi che ci si può fidare di amici come l’Ungheria, e ha ringraziato per l’enorme sostegno che il Paese ha fornito alla Serbia”.

I politici hanno convenuto che entrambi i Paesi hanno risposto alla crisi causata dalla pandemia da coronavirus con un pacchetto completo e ampio di misure economiche, e che in questo modo hanno salvato le loro economie.

http://rs.n1info.com/Biznis/a666284/Madjarska-sa-25-miliona-evra-pomaze-domace-kompanije-da-investiraju-u-Srbiju.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in coronavirus, ferrovia, investimenti, Mali, Teatro Subotica
La cinese “Yanfeng” darà lavoro a 800 persone a Kragujevac entro la fine del 2023

La tedesca “Fischer automotive systems” arriva a Jagodina

Close