L’ungherese “Metal Schröder” costruirà una fabbrica a Becej

L’ungherese “Metal Schroder”, che si occupa di riciclaggio, sfruttamento e commercio di rifiuti elettronici con metalli preziosi, costruirà uno stabilimento a Becej.

Il progetto è iniziato il 1° gennaio di quest’anno e dovrebbe essere completato nel 2023, fanno sapere dal Consolato Generale della Repubblica di Ungheria a Subotica.

“L’azienda costruirà un impianto di riciclaggio in Serbia basato sulla tecnologia ‘zero rifiuti’ per raccogliere ed elaborare rifiuti elettronici con metalli preziosi e pellicole radiografiche prodotte in ambito sanitario in Serbia. La preparazione del progetto è iniziata il 1° gennaio 2021 e dovrebbe essere completato a Becej nel 2023”.

Si afferma inoltre che ci sarà un laboratorio di ricerca, un ufficio e un capannone di produzione all’interno dello stabilimento di Becej. Tra i metalli preziosi, l’azienda si concentra principalmente sull’estrazione di oro, argento, nichel, palladio, destinati a uso industriale.

Secondo i media ungheresi, l’azienda è tra i leader in Europa centrale in termini di investimenti, e nel 2019 ha generato ricavi per un miliardo di fiorini, ovvero 2,768 milioni di euro.

https://www.b92.net/biz/vesti/srbija.php?yyyy=2021&mm=04&dd=04&nav_id=1837468

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Becej, componenti metallici, Metal Schroder
La tedesca Hirsch Automotive apre uno stabilimento a Backi Petrovac

Chiudi