Lunghe code a Belgrado per eseguire il tampone COVID-19

Nelle ultime 24 ore, 351 nuovi casi di coronavirus sono stati registrati in Serbia e 11 pazienti sono deceduti a seguito dell’infezione. Nelle ultime 24 ore sono state testate 8393 persone; 169 pazienti sono attaccati ai respiratori.

L’epidemiologa Darija Kisić Tepavčević ha dichiarato che il fatto che nei giorni precedenti si sia verificata una congestione nell’analisi dei test PCR, è dovuto tra l’altro all’aumento del numero di persone che hanno fatto il test per motivi personali e non in seguito ai sintomi dell’infezione.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Lunghe code per sottoporsi al test sono state viste di fronte all’Istituto “Torlak”, e tra quelli in fila c’erano persone che volevano essere testate su richiesta personale, per poi poter viaggiare in tranquillità.

Alla domanda sul perché si sia verifica una congestione nelle analisi dei tamponi, la Kisic Tepavcevic ha affermato che la ragione sono le capacità.

“Dobbiamo capire che la capacità dei laboratori è limitata, li abbiamo aumentati ma le richieste erano molto più elevate. Abbiamo reclutato dei nuovi laboratori, quindi speriamo di risolvere il problema”.

Analizzando la fascia di età delle persone ricoverate in ospedale dal 14 giugno al 14 luglio, l’epidemiologa ha affermato che il maggior numero di persone ha tra i 30-39 anni, vale a dire che una persona su quattro appartiene a questa fascia di età, il 24,14%. Quindi una persona su cinque ha dai 40 ai 49 anni, il 20%. E il 20% sono anche i pazienti ricoverati di età compresa tra 20 e 29 anni.

Il 65% di quelli ricoverati ha un’età compresa tra 20 e 49 anni, ha concluso la Tepavčević.

(INFOGRAFIKA) Koronavirus u Srbiji: “Najviše obolelih između 30 i 39 godina”, “zdravstveni sistem prenapregnut, blago rečeno”, “u Novom Pazaru složeno, ali pod kontrolom…”

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in analisi, Darija Kisic Tepavcevic, tampone virus, test PCR
La Brnabić sui dati Covid: “Le cifre non sono del tutto precise, il sistema è pessimo e lo miglioreremo”

Quale vacanza per i cittadini serbi?

Close