L’UE riconosce da oggi i green pass dalla Serbia

La Commissione Europea riconoscerà, da oggi, i green pass dalla Serbia. La decisione sul riconoscimento, cioè sulla “equivalenza” dei green pass Covid, significa che i certificati emessi dalla Serbia saranno trattati come quelli emessi dall’UE.

Gli Stati membri sono quindi obbligati ad accettare i certificati di vaccino approvati dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA), ma hanno la possibilità di revocare le restrizioni sui viaggiatori che hanno ricevuto altri vaccini, come il cinese “Sinofarm” e altri. La Commissione europea raccomanda quindi a coloro che non hanno ricevuto un vaccino approvato dall’UE di verificare prima del viaggio quali vaccini siano accettati nel rispettivo Stato membro.

Il Commissario europeo per l’allargamento Oliver Varhelji ha dichiarato che questa decisione significa che in futuro viaggiare sarà molto più facile per i cittadini.

La Ministra serba del Commercio, Turismo e Telecomunicazioni, Tatjana Matić, ha dichiarato che l’Ufficio IT introdurrà un nuovo servizio, che si chiamerà certificato verde digitale compatibile con quello dell’UE. Con questo certificato sarà possibile entrare in strutture di ristorazione, cinema, ristoranti in tutta Europa, mentre il vecchio certificato digitale serbo rimarrà in uso nel Paese balcanico.

https://www.rts.rs/page/stories/sr/%D0%9A%D0%BE%D1%80%D0%BE%D0%BD%D0%B0%D0%B2%D0%B8%D1%80%D1%83%D1%81/story/3148/zivot-u-vreme-pandemije/4589525/eu-kovid-sertifikat-srbija.html

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top