Loznica: consorzio anglo-cinese firma accordo per centrale termoelettrica

Il consorzio anglo-cinese della società britannica Scarborough Group International e l’azienda cinese di proprietà statale China National Electric (CNEEC), ha firmato un accordo per l’importo di 230 milioni di euro finalizzato alla costruzione di una centrale termica ed impianto di riscaldamento a Loznica.

Il consorzio ha annunciato che, in base all’accordo, la costruzione dell’impianto della potenza di 240 MW sarà completamente affidata alla responsabilità di CNEEC, e, conseguentemente all’approvazione del governo, la prima fase del progetto potrebbe iniziare al termine del 2016 per concludersi entro la fine del 2018. La seconda fase, invece, dovrebbe iniziare un anno più tardi.

Scopo del progetto è quello di trasformare le obsolete centrali elettriche a combustibili fossili in eco-strutture, e, come indicato nel bando, numerosi dovrebbero essere i benefici per la Serbia, tra cui l’assunzione di oltre 150 lavoratori, un enorme stimolo per l’economia locale, il rafforzamento di un legame strategico tra la Cina e la Serbia, la riduzione della dipendenza dall’importazione di energia elettrica e il miglioramento della sicurezza energetica.

Il comunicato chiarisce inoltre che il progetto non richiede garanzie statali, trattandosi di un investimento privato del consorzio anglo-cinese insieme alla China Development Bank. Il consorzio ha ricevuto il sostegno finanziario da parte della China Development Bank, e la compagnia di assicurazione cinese Sinosure ha mostrato interesse a partecipare al progetto.

“Dopo diversi anni di duro lavoro, siamo molto vicini alla realizzazione del progetto. Questo non sarebbe possibile senza la visione e la perseveranza dei governi di Cina e Serbia e il duro lavoro dei loro ministeri competenti e delle imprese di proprietà statale, la cooperazione tra le ambasciate dei due paesi, e, naturalmente, il sostegno da parte il sindaco e del comune di Loznica” ha dichiarato Kevin McCabe, il presidente di Scarborough, .

“Questi accordi costituiscono un punto di svolta, aprendo la porta per una collaborazione ancora maggiore tra Serbia e Cina, e con i partner come Scarborough. In aggiunta a ciò, CNEEC lavorerà per stimolare la crescita dell’economia locale e lo sviluppo dell’energia pulita in Serbia” ha dichiarato invece il vice presidente di CNEEC, Liao Shengsong.

La società britannica, fondata da Kevin McCabe nel 1980, ha cominciato ad occuparsi del progetto a Loznica diversi anni fa nell’ambito del processo di privatizzazione e rappresenta oggi una delle società immobiliari private più attive con sede in Gran Bretagna.

(Tanjug, 19.07.2016)

Share this post

scroll to top
More in centrale termica, China National Electric, efficienza energetica, energia verde, Loznica
Incentivi e risparmio, i benefici della Green Economy

La turca “Mintei” investe 2,5 mil a Loznica per 500 assunzioni

Close