Loncar: “Non ci sono ancora le condizioni per testare il vaccino cinese in Serbia”

Il Ministro della Salute, Zlatibor Lončar, ha affermato che non ci sono al momento le condizioni necessarie di sicurezza per testare il vaccino cinese in Serbia.

Loncar ha detto che il Ministero informerà i cittadini quando il vaccino “raggiungerà un certo livello di sicurezza per essere testato in Serbia”, ma anche quando soddisferà tutte le condizioni imposte dall’Agenzia serba del farmaco.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

“Siamo uno Stato serio e rispettiamo tutte le regole”, ha sottolineato il Ministro.

Secondo lui, un vaccino sicuro contro il coronavirus dovrebbe essere prodotto entro la fine dell’anno o all’inizio del prossimo.

Ha ribadito che la Serbia sarà tra le prime a ricevere un vaccino sicuro che soddisfi tutte le condizioni.

Loncar ha fatto poi appello alla cittadinanza affinché faccia il vaccino contro l’influenza stagionale, prevista dal 1° ottobre, al fine di evitare la “collisione del coronavirus e dell’influenza stagionale”.

Il Gruppo nazionale biotecnologico cinese (CNBG) e la compagnia “Sinovak” avevano riferito in precedenza che Serbia e Pakistan sono tra i Paesi che hanno accettato di partecipare alla terza fase delle sperimentazioni cliniche dei loro vaccini contro il coronavirus.

Secondo Reuters, le aziende cinesi chiedono più dati dall’estero per l’approvazione definitiva del vaccino, visto che il numero di nuove infezioni in Cina sta diminuendo.

https://www.kurir.rs/vesti/drustvo/3526423/oglasio-se-loncar-nakon-vesti-da-ce-se-kineska-vakcina-testirati-u-srbiji-otkrio-sta-je-prava-istina

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in coronavirus, Loncar, Serbia
L’elettronica in Serbia più costosa che nell’UE

NALED: “Più aziende aperte che chiuse nella prima metà del 2020”

Close