Lo Stato privatizzerà Tanjug in ottobre

L’agenzia di stampa Tanjug, che da anni lavora fuori dai consensi della legge, sarà privatizzata in ottobre, riporta in via ufficiale il giornale Danas.

Secondo i nostri interlocutori, tali informazioni sono state inviate ai rappresentanti delle associazioni di giornalisti dal capo del gruppo di coordinamento del Governo della Serbia per la collaborazione con i media Suzana Vasiljevic nel corso della riunione di Venerdì 28 settembre, senza però spiegare come sarò superato il vuoto giuridico creato dalla formale chiusura dell’agenzia tre anni fa.

Presumibilmente, alle parti interessate verrà offerto l’acquisto del “marchio”, poiché Tanjug non ha beni immobili. Ricordiamo anche che più di un anno fa sono state redatte due bozze di legge per la soluzione dello status di Tanjug, ma nessuna di esse è stata presentata ufficialmente. Come annunciato ufficiosamente a quel tempo, l’agenzia Tanjug sarebbe dovuta diventare una società per azioni o un d.o.o.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Tanjug è stato chiuso il 31 ottobre 2015 dopo la privatizzazione fallita, ai sensi della legge sull’informazione pubblica, ma tuttavia non ha smesso di trasmettere notizie. Apparentemente, lo stato era rimasto impotente perché la gestione di questa società pubblica non ha presentato il bilancio finale per il 2015, che è un prerequisito per cambiare lo “status” dell’agenzia, ovvero per una chiusura formale nell’APR.

L’eventuale vendita, come un nuovo tentativo di privatizzazione, non è regolata dalle leggi esistenti, proprio come Tanjug stesso, che riceve comunque generosi aiuti finanziari dallo stato.

https://www.danas.rs/drustvo/drzava-u-oktobru-prodaje-tanjug/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... APR, privatizzazione
In Serbia gli imprenditori scelgono ancora gli sportelli al posto del servizio elettronico

online
Registrazione elettronica delle aziende da ottobre 2018

Chiudi