Lo Stato lancia un appello agli studiosi serbi all’estero

Il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca ha lanciato un appello agli scienziati e agli studiosi di tutti i campi che lavorano all’estero, chiedendo loro di prendere contatti con i colleghi in patria.

Il Ministro Tomislav Jovanovic ha lanciato l’appello chiedendo agli intellettuali all’estero di allacciare contatti con i colleghi che si trovano in patria, allo scopo di migliorare la qualità dell’educazione e della scienza in Serbia; egli ha aggiunto che il Paese deve sfruttare questo potenziale e che non può più permettersi di sbagliare. “Il Ministero assicurerà i contatti con le istituzioni culturali, scientifiche ed educative a coloro che vorranno collaborare”, ha dichiarato Jovanovic. L’iniziativa parte dalla consapevolezza dell’importanza dell’educazione per lo sviluppo sociale ed economico del Paese; grazie ai contatti con esperti di tutto il mondo, il sistema educativo serbo si conformerà più velocemente ai principi del sistema educativo mondiale.

(Tanjug, 15.11.2013)

kul-intelektualci

Share this post

scroll to top
Read previous post:
L’arte appartiene a tutti

“La nuova legge sul lavoro porterà a 100.000 licenziamenti”

Close