Ljajic: migliorare libero flusso nei paesi CEFTA

Il Ministro del Commercio serbo, Rasim Ljajic, afferma che il CEFTA deve essere migliorato e che il governo serbo è disposto a fare tutto il necessario per formare un’area economica comune nella regione dei Balcani occidentali.

In occasione dell’apertura della settimana CEFTA a Belgrado, Ljajic ha affermato che le questioni riguardanti il libero flusso di persone e merci nei paesi del CEFTA dovrebbero essere risolte e che questo è il problema chiave da discutere durante la riunione che si protrarrà fino al 24 novembre.

Il Ministro del Commercio ha illustrato problemi quali i tempi di attesa per i camion che aspettavano i passaggi di confine tra le 7 e le 48 ore per essere sdoganati e ha menzionato la Georgia come esempio positivo in cui lo sdoganamento al confine dura 7 minuti in totale.

Ha anche affermato che i camion trascorrono 26 milioni di ore all’anno alle frontiere in attesa, mentre 800 milioni di euro vengono spesi per pagare i vari servizi forniti ai valichi di frontiera, importo che risulta pari all’1% del PIL complessivo dei paesi CEFTA.

Ljajic riconosce che il CEFTA ha avuto molto successo e che, a causa di questo accordo commerciale, i paesi firmatari hanno aumentato le loro esportazioni, competitività e produttività. Tuttavia, nota anche che l’accordo è rimasto fermo per un po’ di tempo. “Siamo girato a vuoto, dicendo solo che vogliamo fare di più e andare avanti, ma questo non è ancora successo”, ha aggiunto Ljajic.

Ha anche sottolineato che il CEFTA non è, in nessuna forma, un sostituto per l’adesione all’UE. “L’adesione all’UE non può essere sostituita da alcuna integrazione economica, perché ¾ del commercio estero dei paesi dei Balcani occidentali è con l’UE”, ha sottolineato il Ministro.

(N1, 21.11.2017)

http://rs.n1info.com/a343639/Biznis/Ljajic-Kamioni-cekaju-po-dva-dana-CEFTA-se-mora-unaprediti.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top