L’italiana “Valy” ha licenziato 250 dipendenti a Valjevo

“L’argomento principale del giorno, martedì 24 marzo a Valjevo, è stato il licenziamento di 250 dipendenti della fabbrica italiana ‘Valy'” (gruppo Golden Lady), è stato pubblicato sul portale informativo “Vamedia”.

Da questa fabbrica, che si occupa della produzione di calze e di biancheria intima, arriva la spiegazione che la causa del licenziamento consiste nel calo delle esportazioni verso il mercato russo nell’ultimo trimestre, nonché nei primi mesi di quest’anno. Per coloro che si ritrovano nella lista dei lavoratori licenziati in questo momento non aiuta molto conoscere la ragione per cui la “Valy ” ha deciso di fare questa mossa, ma secondo la dirigenza della fabbrica, la decisione è stata presa a causa del calo delle esportazioni verso la Russia, nonché a causa dell’abbassamento dei prezzi della biancheria.

“Dobbiamo adattarci alla nuova situazione  e una delle misure sono i licenziamenti. Se durante la seconda metà dell’anno la situazione migliorasse, questo consentirebbe alla fabbrica di avviare un nuovo ciclo produttivo e fare  i relativi investimenti “, è stato detto dalla gestione della società italiana “Valy”.

Il sindaco di Valjevo, Stanko Terzic ha detto che in precedenza c’è stato un annuncio a riguardo, ma non vi era nessun documento e nessuna informazione ufficiale. “C’è stato un annuncio che i loro rappresentanti sarebbero venuti dall’Italia a Valjevo. Ora vedremo se riusciremo a realizzare solo un contatto telefonico oppure ci verrano davvero”,  spiega Terzic.

La società ” Valy “attualmente ha 1.600 dipendenti  e i dati mostrano che la fabbrica ha sempre impiegato più lavoratori della compagnia degli elettrodomestici bianchi “Gorenje”, che l’anno scorso ha licenziato più di 300 dipendenti . Le attività della fabbrica “Valy” non sono mai state particolarmente promosse dalle autorità della città che si succedevano,  a differenza di quanto è stato fatto nel caso della compagnia di elettrodomestici “Gorenje”. Il sindaco Terzic ha detto che la notizia sul licenziamento dei lavoratori non è buona, e alla domanda del portale  “Vamedia” se è previsto l’arrivo di nuovi investitori, Terzic ha dichiarato che per ora c’è la compagnia svizzera “Quinterra”.

“Quando abbiamo parlato per la prima volta,  loro menzionarono la possibilità che avrebbero impiegato un numero inferiore di persone, e ora annunciamo una cifra addirittura di  300 persone.  La città ha garantito la realizzazione del parcheggio che hanno richiesto per il loro centro commerciale” ha detto Terzic.

(Ekapija, 25.03.2015)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top