L’israeliana Madei Taas pronta ad investire in Serbia

La società israeliana Madei Taas sarebbe interessata ad investire nel settore energetico in Serbia e si sarebbe dichiarata pronta ad avviare progetti relativi alla co-generazione di energia elettrica e riscaldamento in tutta la Serbia.

Come annunciato dal Ministero delle Miniere e dell’Energia, la compagnia israeliana Madei Taas ha contattato diversi soggetti nei settori pubblico e privato e alcuni governi locali in merito a potenziali investimenti. Il Ministro serbo delle Miniere e dell’Energia, Aleksandar Antic, ha incontrato i rappresentanti della compagnia e l’ambasciatore israeliano in Serbia, la sig.ra Alona Fisher-Kamm, sottolineando che tutti gli utenti di energia, come gli impianti di riscaldamento e gli impianti industriali dell’industria alimentare, farmaceutica e pesante, hanno in cantiere potenziali progetti in cui le società israeliane potrebbero investire.
Antic ha anche sottolineato, durante l’incontro, che gli investimenti stranieri sono ben accolti e che la Serbia è un paese sicuro per gli investimenti.
“Dopo più di tre decenni durante i quali non sono stati effettuati investimenti seri nel settore energetico, questo è il periodo migliore per il settore energetico serbo in termini di investimenti”, ha dichiarato il Ministro, e ha aggiunto che il paese ha una serie di progetti di energia che potrebbero essere attuati al fine di garantire la sicurezza dell’approvvigionamento energetico in futuro e rendere la Serbia leader nella produzione di elettricità.
Madei Taas è una società privata fondata nel 1975, attivamente coinvolta nella progettazione, fornitura, costruzione e manutenzione di cogenerazione di gas naturale, biogas e centrali a gas di discarica.
(eKapija, 08.02.2018)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in energia, investimenti esteri
interconnettore
Gas: a breve lavori per interconnettore Bulgaria-Serbia

Investitori italiani e olandesi a Kula: 500 nuovi posti di lavoro

Close