Iscrizione obbligatoria a Camera di Commercio della Serbia a partire dal 2017

Come riporta il quotidiano Dnevnik, il governo serbo ha approvato venerdì una bozza della nuova legge sulle Camere di commercio e l’ha trasmessa al Parlamento. Quindi, possiamo aspettare che i parlamentari esprimono la propria opinione al più presto. Versione funzionante del testo è stata redatta nella Camera di Commercio della Serbia, in collaborazione con le camere austriaci e tedeschi del commercio. Secondo Ratko Filipovic, presidente della Camera di Commercio di Vojvodina, la nuova legge prevede la completa trasformazione del sistema camerale.

Tuttavia, non vi è alcun dubbio che la notizia più importante per gli uomini d’affari è che l’appartenenza alla Camera di commercio della Serbia sarà obbligatoria a partire dal 2017.

Questa adesione obbligatoria ha due obiettivi. Il primo è quello di lasciare che la Camera di commercio della Serbia rappresenti davvero tutti i soggetti economici nei rapporti con il governo durante la creazione di un ambiente macroeconomico, le politiche di esportazione e importazione, incentivi, strategie di sviluppo, ecc. L’altro obiettivo è quello di ridurre in modo significativo i costi di iscrizione espandendo le basi per il finanziamento del sistema camerale, in particolare per le piccole e medie imprese.

Il presidente della Camera di Commercio di Vojvodina ha anche confermato che la quota di iscrizione sarà la stessa per tutte le entità commerciali.

(20.12.2015, Dnevnik)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top