L’inflazione in Serbia è salita all’8,8% rispetto allo stesso mese del 2021

I prezzi al consumo di febbraio 2022, rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, sono aumentati dell’8,8%, ha annunciato l’Ufficio di statistica della Repubblica. La percentuale più alta di aumento dei prezzi è stata ancora registrata nel settore del cibo.

In 12 mesi, dal febbraio 2021 al febbraio 2022, cibo e bevande analcoliche sono aumentati del 15,2%. Va ricordato che la crescita dei prezzi degli alimenti e delle bevande analcoliche nel periodo da gennaio di quest’anno a gennaio dello scorso anno è stata del 13,5%.

Nel settore alimentare i prezzi delle verdure sono aumentati di più, il 31,7%. Seguono oli e grassi del 21,5%, poi caffè, tè e cacao del 20,5% e la carne del 16,2%. Il pesce invece quello che ha visto il minor aumento, del 7,5%. All’interno di questo gruppo statistico, l’aumento più basso si è registrato nell’acqua minerale, bevande analcoliche e succhi del 6,4% (nel periodo gennaio 2021 – gennaio 2022 l’aumento è stato del 2,9%).

Aumenti significativi sono stati registrati anche nei carburanti e lubrificanti per autovetture, il 20,9%, poi nella manutenzione dei veicoli, dove l’aumento dei prezzi è stato del 17%. Il trasporto ferroviario è ora più costoso del 15,4%.

Solo tre gruppi di prodotti e servizi sono rimasti invariati: il trasporto aereo, l’elettricità per la casa e l’assicurazione per gli appartamenti. E solo le apparecchiature informatiche sono più economiche dell’1% rispetto all’anno scorso. L’inflazione mensile a febbraio di quest’anno è stata dell’1,1%. I prezzi dei prodotti e servizi di consumo personale sono aumentati molto a febbraio 2022 rispetto a gennaio 2022. Rispetto a dicembre 2021 i prezzi sono aumentati in media dell’1,9%.

Inflacija u Srbiji porasla na 8,8 odsto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top