L’export della Serbia cresce dell’1,4% nel primo quadrimestre del 2024

Nei primi quattro mesi del 2024 le esportazioni di beni e servizi della Serbia sono aumentate dell’1,4%, mentre le importazioni dell’1,3%, espresse in euro, ha reso noto l’Ufficio statistico serbo. Il commercio estero complessivo in quel periodo ammonta a 22,249 miliardi di euro ed è aumentato dell’1,3% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Nei primi quattro mesi, il valore delle esportazioni è stato di 9,779 miliardi di euro e quello delle importazioni di 12,470 miliardi di euro. Il deficit è stato di 2,691 miliardi di euro, con un aumento dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il rapporto esportazioni-importazioni si è attestato al 78,4% ed è risultato più elevato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, quando era pari al 78,3%.

La regione della Vojvodina (33,8%) ha registrato la quota maggiore delle esportazioni serbe, mentre la regione di Belgrado (43,4%) ha registrato la quota maggiore delle importazioni.

Gli scambi con i Paesi membri dell’Unione Europea rappresentano il 61,1% del commercio estero totale della Serbia.

Secondo quanto osservato dai Paesi, il maggiore surplus nel commercio estero è stato generato con i Paesi confinanti – Montenegro (la Serbia esporta soprattutto elettricità e farmaci in Montenegro e importa elettricità e carne secca) e Bosnia-Erzegovina (la Serbia esporta soprattutto gasolio e olio motore e importa elettricità e lignite).

Il deficit maggiore è stato registrato negli scambi con la Cina (a causa delle importazioni serbe di telefoni cellulari e laptop).

(eKapija, 02.06.2024)

https://www.ekapija.com/news/4722956/srbija-povecala-izvoz-14-za-prva-cetiri-meseca-2024-a-uvoz-13

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top