L’ex capo dell’agenzia di sicurezza militare serba: “Molti hanno messo parenti e amici in posti chiave per controllare le esportazioni di armi”

L’ex direttore dell’agenzia di sicurezza militare serba, “Vojnobezbednosne agencije Srbije (VBA)”, Momir Stojanovic, ha dichiarato oggi che molti funzionari del governo stanno mettendo nei posti chiave i loro parenti o amici per “tenere le cose sotto controllo” e per controllare le esportazioni di armi.

Stojanovic ha affermato che proprio in questo modo Branko Stefanovic, padre del Ministro degli interni serbo, si è messo in affari con la compagnia GIM.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Lo stesso sostiene che le informazioni fornite dalla parlamentare serba Marinika Tepic sull’attività della “Krusik” non possono essere svelate da un “cittadino comune”, ma è probabile che lei sia stata informata da alcuni dei potenti sistemi a cui l’attuale governo in Serbia ha promesso qualcosa.

“Questi sistemi ora vogliono avvisare le autorità serbe di ciò che accadrà se tale promessa non viene rispettata”, ha detto Stojanovic durante una manifestazione in occasione della presentazione della nuova coalizione in vista delle elezioni, il “Narodni blok”.

Stojanovic ha affermato che la “Jugoimport SDPR” è una società chiave per il commercio di armi e attrezzature militari e che dall’avvento del Partito progressivo serbo al potere, che ha portato del personale incompetente al comando della società, sono iniziati i problemi.

Stojanovic sostiene inoltre che è provato che non è stato rispettato nelle transazioni delle esportazioni di armi l’elenco di Paesi e movimenti dell’UE a cui è vietata la vendita di armi, e quindi le armi dalla Serbia sono arrivate anche in Medio Oriente.

Secondo lui molte delle società che un tempo erano oggetto dell’interesse della “VBA” sono ora considerate alcuni dei maggiori esportatori, tutto a causa dei “rapidi profitti” nelle vendite di armi, e ha aggiunto che non si aspetta che il Presidente serbo Aleksandar Vucic “venda” un suo collaboratore coinvolto in questi affari.

https://www.danas.rs/politika/bivsi-sef-vba-srbije-mnogi-stavljaju-rodjake-prijatelje-da-kontrolisu-izvoz-naoruzanja/

Photo credits: “Danas”

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top